Mangia lentamente!

È molto importante imparare a gustare il cibo. Il cibo è delizioso, quindi, mangia lentamente e gusta ogni boccone.

Se il cibo è duro, taglialo in piccole parti e cerca di ottenere da ogni pezzettino quante più possibili emozioni positive.

Come dimostra una ricerca condotta da scienziati americani, il cervello manda il primo segnale della presenza di cibo nello stomaco 10 minuti dopo l'inizio del pasto.

Inoltre hanno scoperto che le persone obese sono meno sensibili a questo segnale rispetto alle persone magre, lo percepiscono con un po' di ritardo.

Questo conferma ancora una volta l'importanza dell'abitudine di mangiare lentamente.

Il cervello ha bisogno di tempo per "reagire" alla comparsa del cibo nello stomaco. Pertanto, il tuo pasto deve durare almeno 15 - 20 minuti.

Mangia lentamente, impara a trarre il massimo piacere da ogni boccone, mastica bene e ti sazi più velocemente.

Non è così semplice come sembra. Bisogna concentrarsi sul cibo, assaporarlo.

Durante il pasto non devi discutere i problemi, guardare laTV o leggere il libro.

Osserva come mangiano i bambini

Un bambino di due anni mastica molto bene. La colazione, il pranzo o la cena possono durare fino a 40 minuti. Impazienti genitori, naturalmente, cercano di accelerare questo processo grattugiando alimenti, e quando il bambino cresce affrettano "Mangia più veloce!".

Dunque, il compito di questa settimana sarà raddoppiare il tempo di ogni pasto.

Quando imparerai a calmarti prima di mangiare, il tempo del assunzione del cibo si allungherà in modo spontaneo.

Eppure, esistono trucchi che aiutano ad imparare a mangiare più lentamente, ecco alcuni di questi.

1. Mastica ad occhi chiusi

Questo trucchetto aiuta molto a concentrarsi sul sapore. Con gli occhi chiusi inizi involontariamente a masticare più lentamente, e di conseguenza ti sazi con porzioni più piccole rispetto a prima.

Certo, mangiare così, probabilmente, non sarà possibile a pranzo se dopo devi correre al lavoro. Però, questo trucco si può usare di sera e nei fine settimana, proprio quando esageriamo con il cibo.

2. Focalizza l'attenzione sulla punta della lingua

In primo luogo, la concentrazione rallenta la respirazione e, quindi, aiuta a rilassarsi.

In secondo luogo, l'allenamento continuo di questo esercizio sviluppa progressivamente la sensibilità della lingua.

Dopo un po' di tempo (2-3 settimane) non riuscirai più a mangiare "qualsiasi cosa".

I junk food inizieranno a sembrarti sgradevoli. Invece i cibi semplici e salutari improvvisamente acquisteranno un nuovo sapore e sembreranno insoliti e sorprendentemente gustosi.

In terzo luogo, allenando la concentrazione imparerai a risolvere i problemi più velocemente. Senza accorgertene, diventerai più produttivo al lavoro.

Pertanto, cerca di focalizzare l'attenzione sulla punta della lingua più spesso durante la giornata.

Fallo in ogni momento possibile: la mattina, a letto dopo il risveglio; nel pomeriggio durante una passeggiata o mentre stai in fila al supermercato; la sera, facendo i compiti, e così via.

Allena continuamente la concentrazione.

Inizia ogni pasto solo dopo esserti concentrata sulla punta della lingua. Durante il pasto cerca di mantenere questa concentrazione sulla punta.

3. Cronometra il tempo di masticazione

Inizialmente cerca di masticare ogni boccone almeno per 30 secondi, poi a poco a poco aumenta fino a 1 minuto.

4. Esprimi gratitudine per il cibo

Questo trucco funziona bene con persone emotive. Lo usavano i nostri antenati.

Cerca di percepire ogni boccone come prova vivente che il Mondo (Universo, Dio, Natura) si prende cura di te.

Prima di portare alla bocca ogni boccone, rivolgiti al Mondo (all'Universo, a Dio, alla Natura), ringraziandolo per questo cibo che permette di mantenere la vita nel tuo corpo.

Ogni pezzettino di cibo trasmette le sostanze nutrienti che entrano nelle tue cellule, che ti permettono di vivere. Accetta questo dono con rispetto e gratitudine.

Questa "trasmissione" di gratitudine renderà il tuo pasto più piacevole, e allungherà notevolmente il tempo di ogni pasto.

5. Conta il numero delle masticazioni

Hatha yoga consiglia di masticare ogni boccone 60 volte. Possiamo ridurre questo numero fino a 30. 🙂

La masticazione lunga, come qualsiasi altra azione monotona, aiuta a calmarsi.

E questo, come si sa è molto importante. Quindi, non trascurare questa regola.

6. Assumi la posizione di rilassamento

Cerca di non mangiare subito tutto quello che vedi nel piatto. Durante il pasto fai pause di circa 30 secondi.

Durante queste pause assumi la posizione di rilassamento: mettiti comodo, rilassa le spalle, come se avessi appena mangiato bene, puoi accarezzare la pancia come se fosse piena di cibo. Respira liberamente, rilassa i muscoli, pronunci con soddisfazione: "Che bello".

Immagina di essere GIÀ sazia, immagina di sentirti GIÀ soddisfatta.

Questa semplice posizione aiuterà a saziarsi con le porzioni decisamente più piccole.

Voglio sottolineare!

Quando imparerai a calmarti prima di mangiare, inizierai a godere il cibo, e quindi, inizierai spontaneamente a mangiare lentamente e ti sentirai soddisfatta alla fine del pasto.

Personal trainer Dott.ssa Svetlana Rechkova

Dimagrire in 60 giorni

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!