No, non ho intenzione di giudicare o definire con epiteti poco piacevoli coloro che erano o sono tuttora le "amanti" (e non dovresti farlo neanche tu, perché criticare e accusare una persona, demoralizza e fa sprecare inutilmente l'energia).

Oggi vorrei parlare delle situazioni in cui la donna inizia una relazione con un uomo sposato, dopo un po' di tempo si stanca del ruolo dell'amante, interrompe la relazione… e, subito dopo, cade nella trappola di un altro uomo sposato.

Oppure, non riesce a interrompere relazione, aspettando per anni che da un momento all'altro il suo "lui" lascia la moglie "brutta, poco comprensiva e per niente attenta".

Sento queste storie ogni giorno. 😉

E, a volte, la donna non vuole farsi coinvolgere dagli uomini sposati, però, sembra che altri uomini non la notino...

Perché succede questo e come gestire la situazione? Cerchiamo di capire.

1. La paura di un rapporto serio:

"Cosa succede se il nostro rapporto non funzionerà?"

"E se divento noiosa?"

"La moglie è una routine, invece l'amante è sempre una festa".

"L'amore nel matrimonio muore"

eccetera.

Alcuni uomini evitano relazioni serie proprio a causa di questo tipo di convinzioni negative. Lo stato di "essere sposato" lo protegge da rapporti troppo stretti.

2. Un'esperienza negativa di relazioni precedenti, l'ambiente familiare malsano, le persuasioni della madre in età infantile: "Gli uomini non sono degni di te", la mancanza di un modello di relazioni armoniose.

3. Un'autostima bassa e la convinzione interiore (spesso nemmeno consapevole): "Sono indegna di amore e di fedeltà". Iniziando relazione con un uomo sposato, sembra che la donna riceva la conferma di ciò in cui crede interiormente.

4. La mancanza di fiducia in se stessa e l'incapacità di scegliere il partner.

La donna pensa: "Se è sposato, allora è una brava persona. Posso fidarmi di lui".

5. La rivalità e il desiderio di dimostrare a sua moglie "Guarda, sono meglio di te".

Si tratta delle donne con una bassa autostima alle quali lo status dell'amante aiuta a sentirsi attraente, sensuale e superiore.

A proposito, la moglie diventa l'amante per simili motivi. 😉

RACCOLTA SPECIALE SU COME MIGLIORARE LE RELAZIONI>>

Come gestire una relazione con un uomo sposato

Rifletti, hai davvero bisogno di questo tipo di relazione?

Spero che tu capisca che un uomo sposato, alla ricerca di un'amante, non pensa minimamente di creare un rapporto serio ma sogna soltanto di provare nuove sensazioni e ricevere piacere sessuale.

Ed è proprio per questo motivo che la relazione con un uomo sposato non ha futuro e nella maggior parte dei casi sia destinata alla rottura. Quindi, forse sarà meglio evitarla fin dall'inizio?

Ovviamente, questo non riguarda coloro che creano una tale relazione per qualche motivo molto conveniente.

Cosa ne pensi? 😉

Continuiamo?

Eccellente Donna

 

Partecipa alla Maratona GRATUITA e Realizza il Tuo Sogno>>

Summary
Come gestire una relazione con un uomo sposato
Article Name
Come gestire una relazione con un uomo sposato
Description
A volte, la donna non vuole farsi coinvolgere dagli uomini sposati, però, sembra che altri uomini non la notino... Perché succede questo e come gestire la situazione? Cerchiamo di capire.
Author
Eccellente Donna
Come gestire una relazione con un uomo sposato

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!