Oggi parleremo di come lavorare sulle convinzioni limitanti riguardanti il denaro. E non solo ne parleremo semplicemente, ma impareremo un metodo efficace per liberarsi di esse.

Molte persone credono erroneamente che lavorare sulle convinzioni negative significa ignorarle o ripetere affermazioni positive.

In realtà, la ripetizione continua di affermazioni è un azione insensata, spesso non solo inutile, ma addirittura controproducente.

Esiste un'opinione che se si ripete migliaia di volte una nuova convinzione, essa, - sul principio quantitativo - soppianta la vecchia convinzione.

Cioè, teoricamente, dopo 10000-20000 ripetizioni, la "chiave del successo" è nelle tue mani.

Queste cose possono affermarle solo persone che non conoscono le moderne ricerche scientifiche sull'attività cerebrale.

In realtà, le nuove connessioni neurali responsabili per il comportamento più efficace si formano grazie alla ripetizione di un'insolita esperienza comportamentale. E un po' meno, grazie alla riproduzione mentale di tale esperienza.

Ad esempio, vuoi imparare a non cedere alla pietà e a non prestare i soldi.

Le tue credenze limitanti, quelle di cui ti rendi conto, possono essere:

"Anche se muori di fame, devi aiutare l'amico",

"Dio dice che bisogna condividere",

"Dona, a chi chiede" eccetera.

E, in più, influiscono anche le cose di cui non sei nemmeno consapevole. Le paure, Sì.

Di cosa hai paura? Non essere accettato dal tuo "branco"? Essere giudicato dai vicini, colleghi, genitori: "Sei cattivo, sei avaro, le brave persone condividono"?

Cosa puoi fare con le convinzioni negative che scopri dentro di te? Tipo questa:

"Se non gli presto i soldi, farà una brutta fine".

Proviamo a esaminare a fondo questa convinzione a livello corporeo.

Immagina di rifiutare la richiesta di prestare soldi. Cosa provi?

Dove nel tuo corpo senti sensazioni spiacevoli: crampi, brividi, bruciore?

Guarda profondamente con l'occhio interiore lì, dove sorgono queste sensazioni, rilassa mentalmente questi punti.

Ripeti tutto più volte.

imparare a non prestare i soldi

Esegui questo esercizio ogni giorno finché non ti renderai conto che veramente non provi niente, che non ti sforzi più negando mentalmente, e sei pronto a qualsiasi conseguenza, dal giudizio alla manipolazione del senso di colpa e della vergogna.

Quando ti trovi in una situazione nella quale qualcuno fa il tentativo di chiederti soldi in prestito, non affondare nei pensieri e nelle preoccupazioni. Controlla il respiro, sposta l'attenzione nelle aree problematiche del corpo (all'inizio sarà difficile, col tempo diventerà tutto più facile) e... nega.

Le difficoltà possono sorgere le prime volte, ma non sempre.

E se precedentemente hai qualitativamente rilassato i blocchi muscolari, adesso sei molto più consapevole di come una persona con i metodi usuali cerca di fare pressione sui tuoi punti deboli che hanno la loro proiezione nel corpo.

Invece, se li già allenati completamente o parzialmente, non hai più paura, che peccato.

Oltre a questa tecnica efficace ci sono altri metodi per lavorare sulle convinzioni negative.

Con l'aiuto di queste tecniche puoi individuare chiaramente i gruppi di convinzioni limitanti e lavorare su di essi in modo veloce e affidabile. A seguito di ciò, inizierai a prendere decisioni completamente diverse, imparerai ad agire per il tuo bene.

In più, scoprirai anche una decina di esercizi potenti per espandere la tua "capacità di attrarre i soldi". E alla fine sarai in grado di attrarre molto più denaro del solito.

Eccellente Donna

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!