Esistono diversi tipi di parassiti: vermi, che raggiungono a volte dimensioni impressionanti; virus, a livello delle cellule; e, anche, diversi tipi di funghi. I parassiti vivono quasi in tutte le parti del nostro corpo, prevalentemente nel tratto digestivo. Ma, spesso si trovano anche nelle vie respiratorie, nel fegato, nei genitali, e, addirittura, nel cervello. Sempre sotto forma di virus a livello cellulare.

I parassiti si formano in base alle abitudini alimentari. Se una persona mangia tanta carne, si formano i parassiti che amano la carne; se mangia molto pane, i parassiti preferiscono la farina; se dolci, i parassiti si spingono per i dolci e così via. Ogni specie ha le proprie preferenze. Quando si forma un nucleo stabile, i parassiti, iniziano a richiedere sempre più il cibo preferito. E in questo caso noi diciamo: "Non posso fare a meno (dei dolci, della carne, del formaggio eccetera)! Lo adoro, è il mio cibo preferito!" Così i parassiti paralizzano la nostra volontà. Abbiamo la voglia irresistibile di mangiare proprio quegli alimenti che vogliono i parassiti.

Da notare, che è praticamente impossibile evitare i parassiti che provengono dall'esterno. Sono ovunque, penetrano nell'organismo sia attraverso il cibo sia attraverso il respiro e la pelle. La loro presenza può rafforzare il nostro sistema immunitario. Se abbiamo un forte sistema immunitario, il fegato sano, e il corpo purificato, non dobbiamo preoccuparci dell'invasione dei parassiti.

è praticamente impossibile evitare i parassiti

Il cibo preferito dei parassiti sono: dolciumi, caramelle, biscotti, torte, latte, latticini, formaggi e prodotti caseari in generale.

Una grande quantità di muco è il miglior ambiente per l'habitat e la riproduzione dei parassiti. Quindi, è importante limitare il consumo del cibo viscoso e cercare di liberarsi attivamente dal muco.

I cibi più viscosi sono i prodotti lattiero-caseari, alimenti ricchi di amido, le patate, tutti tipi di pane e farinacei, alimenti ricchi di proteine, carne, pesce, uova, legumi, tutto cibo cotto in varia misura forma il muco nell'organismo, e crea l'ambiente favorevole per i parassiti. I cibi che non formano muco sono quasi tutti tipi di frutta, verdure, ortaggi a foglia; poco viscosi: ortaggi da tubero, verdure crude ricche di amido, semi e noci crudi, grano germogliato.

Un ottimo e molto efficace metodo di purificazione dal muco è il digiuno.

Durante il digiuno l'organismo si libera dal muco, i parassiti rimangono senza cibo: una parte esce, l'altra muore di fame. Quindi, suggerisco di praticare il digiuno almeno 1 giorno a settimana. 😉

Qualsiasi purificazione dell'intestino è antiparassitaria, visto che i parassiti si annidano prevalentemente nell'intestino. Inoltre, nell'intestino si accumulano i prodotti di decadimento che vengono da una scorretta alimentazione in passato.

Anche la purificazione del fegato è antiparassitaria, poiché tanti parassiti si annidano nelle vie biliari. Dopo la purificazione del fegato spesso cambiano i gusti e le abitudini alimentari.

Oltre alla purificazione dell'intestino e del fegato è consigliabile anche fare delle purificazioni antiparassitarie specifiche, generosamente descritte su Internet. Quindi, possono essere purificazioni a base di eucalipto, aglio, acqua frizzante, semi di zucca e altre.

Un ottimo e molto efficace metodo di purificazione dal muco è il digiuno

I parassiti non tollerano sapori amari e aspri poiché questi stimolano la secrezione della bile, che crea un ambiente in cui i parassiti difficilmente riescono a sopravvivere. Molte tipi di erbe hanno un sapore amaro: foglie di piantaggine, tarassaco, bardana. Queste erbe possono essere aggiunte nei frullati verdi, o nelle insalate.

Hanno un effetto antiparassitario anche l'ortica, il prezzemolo, le foglie di lampone, fragola?, mirtillo, menta, aglio e cipolla. Alcuni tipi di parassiti si espellono con i succhi di carote e di zucca.

Un rimedio efficace contro i parassiti è il succo di limone o di pompelmo diluito 1:1 o 1:2, in misura minore, il succo di arancia. Ma, anche il succo di melograno e l'infusione di bucce di melograno, varietà di mele acide, viburno, mirtillo, ribes e uva spina.

Includere tutti questi cibi nella nostra alimentazione, insieme alle suddette procedure di purificazione ed al digiuno regolare, aiuta in modo efficace a liberarsi dai parassiti. Il risultato è la normalizzazione del peso, la riduzione della quantità di assunzione di cibo e del desiderio di mangiare molto. Meno probabilità di recidiva, più forza ed energia.

Oltre ai parassiti interni a livello fisico, esistono anche i parassiti della coscienza, i parassiti del linguaggio e i parassiti sociali.

Quanto più siamo soggetti a questi tipi di parassitismo, tanto più siamo esposti a parassitismo a livello fisico, e, viceversa.

I parassiti di coscienza sono dei diversi tipi di paure, ansia, ossessioni. Spesso sono generati dai mezzi di comunicazione, dalla politica, dalle strutture sociali. La liberazione da questo tipo di parassiti è un percorso di crescita spirituale, di rilascio di ogni sorta di vincolo e limite, di resistenza alle paure.

I parassiti del linguaggio sono dei gerghi, spazzatura verbale e bestemmie. Liberarsi di questi parassiti è un passo consapevole verso la purificazione del linguaggio, che rappresenta un modo interessante di meditazione e di introspezione.

I parassiti sociali sono delle strutture e persone corrotte, manipolatori, aggressori e, anche, molti tipi di pubblicità. Per liberarsi da questi parassiti è importante imparare a dire di no, non scendere a compromessi, non subire manipolazioni psicologiche. E' essenziale avere ed essere consapevole dei propri obiettivi.

La liberazione dai parassiti è un percorso importante di sviluppo personale.

Chi sceglie questo percorso deve armarsi di pazienza.

Auguro a tutti una completa guarigione!

Tatiana Rozhko

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!