Crediamo che lo stress non sia una cosa grave, troviamo scuse del tipo: “la vita è diventata difficile”, eccetera. Tuttavia, la prevenzione dello stress è di primaria importanza, dalla quale dipendono non solo le nostre condizione psichiche, ma anche lo stato di benessere fisico.

Quando una persona è sotto stress, aumenta la produzione di ormoni dello stress, quali catecolamine e glucocorticoidi, che agiscono sui cosiddetti “organi bersaglio”. I glucocorticoidi aumentano la formazione di glicogeno e riducono la capacità dei tessuti periferici di assorbimento e di utilizzo del glucosio. Di conseguenza, si riduce la tolleranza al glucosio, ed eccolo, il diabete!

Hai una patologia cardiaca? Lo stress cronico può innescare un attacco di cuore. Hai la predisposizione genetica ai tumori? Lo stress riduce notevolmente le possibilità di evitare il cancro.

Lo stress costante può essere causato dalle piccole cose che sono come le briciole nel letto. Sembra niente di che, ma complicano la vita.

Per esempio, i costanti rimproveri del dirigente: non minaccia di licenziare ma rimprovera sempre senza un motivo. Oppure i rapporti complicati con il marito: nessuno pensa al divorzio, ma l’atmosfera in casa è difficile.

A 20 anni tutto è più semplice, passi una serata con gli amici in discoteca, e sembra che nella vita tutto vada per il meglio.

Quando avrai superato la quarantina, semplicemente “mandare tutti a quel paese” non è così facile.

Dunque, per prevenire lo stress si consiglia:

1. Esercizio fisico
Aiuta a ridurre i livelli di ormoni dello stress nel sangue. L’attività fisica migliora la circolazione, contribuendo ad aumentare il flusso di sangue attraverso i reni e il fegato. Aiuta a metabolizzare gli ormoni dello stress, eliminandoli con le urine. L’attività muscolare stimola i processi metabolici del corpo, aumentando la vitalità complessiva. Facendo esercizi fisici, la maggior parte degli ormoni dello stress si consuma per svolgere i “compiti principali”: la lipolisi, il mantenimento della normale pressione sanguigna e altri. La restante parte di catecolamine e glucocorticoidi non sono in grado di causare gravi danni all’ “organo bersaglio”.

2. Sviluppare l’abitudine di comportamento preventivo
Per lo sviluppo di questa abitudine devi costantemente porti la domanda: che cosa posso fare per far fronte alla situazione? Non entrare nel panico, gridando: “Cosa devo fare? Non posso fare niente di più!” – e, invece, scrivi su un foglio di carta le cose necessarie e vedi cosa ti manca. Il denaro, il tempo, l’aiuto di amici … E quindi, pensa a come ottenere quello che ti manca. Solo superando le difficoltà puoi rafforzare in maniera significativa la fiducia in te stesso e aumentare la tua autostima.

3.Cambiare il modo di reagire
Se una volta hai reagito in un certo modo, e questa reazione ha portato sollievo, la tua psiche lo ha memorizzato. E continuerà a reagire sempre in quel modo.

Pertanto, cerca di “osservare” la tua reazione: agisci automaticamente o consapevolmente? Le tue reazioni aiutano a risolvere il problema o semplicemente lo nascondono dentro di te? Seguendo le reazioni abituali, prima a livello conscio, poi dopo un po’ di tempo passeranno all’inconscio, imparerai a reagire correttamente (cioè, in modo che il problema si risolva già automaticamente).

4. Coccolare se stessi
Può sembrare strano ma la maggior parte delle persone intelligenti, benestanti, non sanno coccolare se stessi. In giovane età non si è molto esigenti. Una serata al cinema o un invito di amici sono già un motivo di gioia, di piacere, di buon umore. Con l’età, molte persone perdono la capacità di godere delle piccole cose. Con la parola “coccolarsi” intendono qualcosa di grande: l’acquisto di una pelliccia, un safari in Kenya. Nel peggiore dei casi, andare in un centro benessere e spendere una bella sommetta per i trattamenti di bellezza. Niente affatto! Godere delle piccole cose ma in grandi quantità è molto più efficace di un grande “ringraziamento” verso se stessi. Magari, dopo una cosa spiacevole, anche piccola, dovrebbero seguire tre cose piacevoli. Anche se sono piccole. Ma devono esserci ed esserci quotidianamente. In tal caso sarà più semplice gestire lo stress. Dopo tutto, quando l’umore è buono, si produce l’energia interna per affrontare i problemi.

 

Summary
4 strategie per prevenire lo stress
Article Name
4 strategie per prevenire lo stress
Description
Hai una patologia cardiaca? Lo stress cronico può innescare un attacco di cuore. Hai la predisposizione genetica ai tumori? Lo stress riduce notevolmente le possibilità di evitare il cancro. Lo stress costante può essere causato dalle piccole cose che sono come le briciole nel letto. Sembra niente di che, ma complicano la vita.
Author
Rozhko Tatiana