La Scienza della Felicità è dura per una donna adulta…

Abbiamo già accumulato un bagaglio di inutili esperienze negative sotto forma di abitudini, di rigidità dei sentimenti, di rancori… E, naturalmente, la cosa peggiore, abbiamo fatto le nostre CONCLUSIONI riguarda a TUTTO!

Credo che le donne siano più esposte a emozioni negative rispetto agli uomini.

Io suggerisco di imparare tante cose dai bambini, tanto più che per la maggior parte delle donne i bambini sono degli insegnanti più disponibili!

In più i consigli elencati in questo articolo contribuiranno a essere più sensibile verso i propri figli e bambini in generale.

1. Naturalezza nella manifestazione delle emozioni.

Una persona adulta riesce a distinguere chiaramente le emozioni negative da quelli positive. Nascondendo e sopprimendo sempre le emozioni negative, la donna perde gradualmente la sensibilità, creando una completa indifferenza verso il mondo. I bambini, invece, hanno tutti i sentimenti vivi, e, quindi, si muovono facilmente, senza “sospendersi” sulla scala emotiva da entusiasmo e gioia al dolore e viceversa.

2. Apertura alle nuove esperienze senza critica e resistenza.

“Volete imparare a giocare a bocce?”, chiesi a mio figlio di sei anni e i suoi amici, vedendoli palesemente annoiati senza giocattoli sulla spiaggia, dove intorno c’erano solo sassi. Anche se nessuno di loro conosceva questa parola, risposero tutti all’unisono – SÌ! 😉 e con entusiasmo iniziarono a selezionare dei sassolini per un qualcosa nuovo e sconosciuto.

3. Facilità di agire senza esitare.

Una donna adulta pensa troppo prima di fare un nuovo passo, ma anche prima di fare una cosa abituale: calcola come fare “meglio”, si prepara, e spesso, alla fine, nemmeno agisce, rimandando sempre per mancanza di “condizioni ideali”.

“Vieni, la nonna ti toglie i pantaloni.” – ha detto il nonno alla nipotina di 3 anni, quando ha visto che la bambina correva vestita fare il bagno in mare. La bambina si è fermata e subito ha iniziato a togliere i vestiti proprio lì dove era.

4. Facilità di relazionarsi e di distaccarsi.

Sembra molto difficile in età adulta conoscere nuove persone e creare nuove amicizie. Anche se c’è un forte bisogno di relazionarsi, la donna inventa tutti i tipi di scuse: “cosa pensa la gente, e se non capiranno, non lo posso farlo, non funziona così….”, e , alla fine, soffre, senza uscire di casa.

“Vuoi essere mio amico?” – dice un bambino al primo bambino che vede più o meno della propria altezza, e dopo cinque minuti sono già inseparabili amici! E non gli passa un pensiero che lui non sia “al altezza” o non è sicuro di sé. “Devo andare, domani vieni?” – dice il bambino andandosene e, anche se domani lui non viene più lì, non perde tempo e emozione per pensare di ieri e di soffrire perché non è venuto.

Il bambino è sinceramente felice e gioca volentieri con il vecchio amico se lo incontra, e trova facilmente un nuovo amico e sarà altrettanto felice se si ritrova in un nuovo posto.

5. Capacità di negoziare per ottenere il desiderato.

La donna può sentirsi offesa anche senza chiedere al compagno direttamente ciò che vuole, o perché si vergogna, o perché rinuncia per qualche ridicolo motivo e, quindi soffre in silenzio…

“Mamma, mi dai un’altra caramella” – chiese il bambino alla mamma. La mamma rispose: “Basta, altrimenti avrai il prurito dappertutto”. Al che il bambino disse subito: “Mamma, e dammela, per favore, la mangio e mi gratto!”

7 lezioni per imparare a vivere con leggerezza 2

6. Semplicità di ottenere l’affetto in maniera naturale.

Per ottenere l’amore la donna può soffrire a lungo, aspettare, soddisfare le esigenze degli altri e sacrificarsi, sperando che il compagno capirà e ringrazierà nello stesso modo. E spesso non ottiene lo stesso in cambio.

Un bambino, quando ha bisogno dell’affetto, semplicemente corre, sinceramente abbraccia e bacia la mamma, dicendo: “Quanto ti amo! Sei la migliore!” e, naturalmente, ottiene subito un mare di amore e positività.

7. Capacità di accettare gli altri per quel che sono.

La donna, nell’ottica della propria esperienza spesso nel relazionarsi con una persona nuova applica un numero enorme di solite “stampe” che impediscano di vedere l’essenza e la personalità. “Tutti gli uomini sono cornuti” – ed ecco, a ogni uomo che lei conosce gli spuntano le corna. “Tutti mi invidiano”, e già in uno sguardo si vede quel che ti aspetti. “Nessuno mi capisce” – e, naturalmente, il mondo risponde in identico modo. Molte persone giudicano come una persona si veste, cosa pensano gli altri di lei, dalla sua esperienza passata… E, dov’è la verità e la trasparenza?

Chiunque fosse la persona nuova nell’ambiente del bambino – un coetaneo o un adulto – il bambino semplicemente accetta apertamente, senza paragonare con nessuno. Vede sinceramente qualcosa di interessante in ogni persona e gode nuove conoscenze.

Queste sono solo alcune cose da imparare dai nostri figli! Osserva i bambini, sono pieni di gioia ed energia!

LA FONTE INTERNA DI ENERGIA E FELICITÀ >>

Eccellente Donna

 

Summary
7 cose da imparare dai nostri figli
Article Name
7 cose da imparare dai nostri figli
Description
Alcune cose da imparare dai nostri figli! La Scienza della Felicità è dura per una donna adulta... Osserva i bambini, sono pieni di gioia ed energia!
Author
Eccellente Donna
7 cose da imparare dai nostri figli

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!