L'osservanza delle Regole seguenti permetterà di ottenere il risultato desiderato, con il minimo sforzo e nel più breve tempo possibile.

1. La formulazione dell'obiettivo deve essere molto chiara, cioè, devi definire un risultato concreto che sarà raggiunto a seguito di uno sforzo.

Per esempio:

"Io sposo l'uomo che amo, entro novembre del prossimo anno",

"Entro 6 mesi, ricopro la carica di capo del dipartimento, con uno stipendio di 4.000 euro al mese",

"Mi trasferisco nella mia nuova casa, nel centro di Torino, nel 2017".

2. La definizione dell'obiettivo deve racchiudere un risultato, che può essere realizzabile entro un determinato periodo di tempo. È auspicabile specificare un termine concreto, entro il quale si prevede di raggiungere l'obiettivo.

Per esempio:

"Sono aperta a un enorme flusso di denaro" è un Programma positivo, un processo senza fine.

"Io raddoppio il mio reddito entro la fine del 2017" è una definizione dell'obiettivo con la data concreta del presunto raggiungimento.

Attenzione! Se sei una persona incline a dubbi, specifica la data più lontana, che non creerà ulteriori preoccupazioni. Che poi, potrebbe verificarsi in modo molto più veloce, naturalmente. Semplicemente, un termine più lungo aiuterà ad evitare maggiori preoccupazioni, che, spesso, ostacolano il raggiungimento degli obiettivi.

Per esempio, per le ragazze ansiose, la formulazione potrebbe essere questa:

"Io sposo l'uomo che amo, entro cinque anni".

3. Nella formulazione dell'obiettivo devono essere indicati i criteri con cui sarà possibile determinare che l'obiettivo è stato raggiunto, e che un ulteriore lavoro, con la definizione dell'obiettivo, non avrà più senso.

Per esempio:

"Io sposo l'uomo che amo": l'obbiettivo sarà raggiunto dopo che sarà registrato il matrimonio con l'uomo che ami.

4. La formulazione dell'obiettivo deve parlare del risultato desiderato, e NON di come evitare un avvenimento indesiderato.

Per esempio:

"Non ho più il mal di testa" non è la formulazione corretta per evitare il dolore. La realizzazione di questo obiettivo può verificarsi in modo indesiderabile per te: per esempio, ti inizia a far male il piede, oppure le infiltrazioni d'acqua provenienti dall'appartamento di sopra ti fanno dimenticare molto rapidamente il tuo mal di testa.

La formulazione corretta: "Trovo un modo per stare bene in 15 minuti".

5. La formulazione dell'obiettivo deve essere costruita come un ordine al tuo Subconscio, che attiva la ricerca dei modi più rapidi per il raggiungimento di questo obiettivo.

Il processo di raggiungimento di un obiettivo è uno stress che richiede un grande consumo di energie. Quindi, scoprendo che il padrone ha preso la decisione ferma di raggiungere un certo obiettivo, e ha iniziato ad adoperarsi, il Subconscio si attiva in questo processo. E ti suggerisce i passi e le azioni che portano al risultato desiderato nel minor tempo e con la minima spesa di energie.

Bisogna necessariamente scrivere un Piano d'azione, in questo momento il Subconscio inizierà a suggerirti i passi giusti. È importante comprenderli e annotare. E, dopo, realizzare, naturalmente.

Durante l'esecuzione del Piano, il Subconscio riceverà nuove informazioni correlate e fornirà suggerimenti sulle azioni più efficaci.

Tale Piano deve includere due tipi delle azioni:

a) lavoro su se stessi per rimuovere le barriere interiori sulla strada verso l'obiettivo (Passo 2 e Passo 3 di Transelfing);

b) compimento di azioni concrete nel mondo esterno.

6. La formulazione dell'obiettivo deve essere costruita in modo ovvio, in modo che TUTTE le azioni per raggiungere il risultato finale le compia SOLO LA PERSONA che ha formulato l'obiettivo.

Quindi, è sbagliata la formulazione del tipo:

"L'Universo è generoso e mi regala un milione di euro nel corso dell'anno", l'esecutore sarebbe l'Universo, che non sa nulla di questa cosa.

La formulazione corretta, invece, è:

"Organizzo la mia attività in modo che, nel corso dell'anno, riceverò un milione di euro da fonti diverse".

L'obiettivo è SEMPRE posto PER TE e non per altre persone o forze maggiori.

7. Formulando un obiettivo è opportuno prevedere la possibilità della sua realizzazione in modi diversi.

Per esempio, nella formulazione tipo "A metà del 2017 acquisto un appartamento" è specificato solo un modo di ottenere l'appartamento: l'acquisto. In tal modo escludi la possibilità di ottenere un appartamento in eredità, in donazione, eccetera.

È più corretto scrivere: "A metà del 2017 mi trasferisco nel mio appartamento". Più probabilmente, alla fine, dovrai comunque comprarlo, ma a volte si verificano le opzioni più inaspettate (soprattutto per le donne), ed è meglio non "chiudere" la possibilità che si manifestino nella tua vita.

Ci sono due supplementi:

1) è fortemente sconsigliato specificare, nella formulazione dell'obiettivo, nomi di persone concrete, affinché siano gli esecutori del tuo obiettivo.

Per esempio, è sconsigliato formulare: "Entro la fine dell'anno mi sposo il mio capo Mario Rossi" oppure "Il mio direttore Luigi Russo mi aumenta lo stipendio due volte nel prossimo trimestre". Tali obiettivi di solito non si raggiungono, per ragioni oggettive.

Per esempio, nella prima formulazione, Mario Rossi, può essere innamorato di sua moglie e nulla vuole sapere di altre donne. Forse fra 5 o 10 anni la situazione cambierà, e lui sarà pronto a considerare le altre, ma nel giro di un anno è impossibile. L'obiettivo è irrealizzabile.

Nella seconda formulazione, Luigi Russo può non avere il potere di aumentare lo stipendio, il massimo che può fare è pagare di tasca propria, se riuscissi a convincerlo...

Le formulazioni più corrette, quindi, sono le seguenti:

Nel secondo caso, la formulazione più corretta sarebbe: "Trovo e realizzo un modo per aumentare il mio stipendio due volte nel giro di tre mesi". Dopodiché, tu, devi realmente iniziare a cercare i modi concreti per realizzare il tuo obiettivo. (Google ti aiuta nelle ricerche.)

2) È sconsigliato specificare nelle formulazioni gli oggetti concreti, i posti di lavoro e altro, che al momento appartengono già ad altre persone.

Per esempio, può non essere realizzato un obiettivo del tipo: "Entro 6 mesi divento il capo del personale nella mia azienda", se il posto è già occupato da una persona che non ha intenzione di licenziarsi.

Oppure, "Entro un anno mi trasferisco nel mio appartamento di due stanze in via Indipendenza n.24", se l'appartamento appartiene già ad altre persone che non hanno intenzione di venderlo.

Naturalmente, è possibile "modificare" ogni situazione, con ENORMI sforzi. Ma io ti sto suggerendo come formulare l'obiettivo CORRETTAMENTE, cioè, in modo che si realizzi in modo migliore per te e con i minimi sforzi.

8. L'obiettivo deve essere formulato senza le azioni che si escludono a vicenda.

Per esempio:

"Nel giro di 6 mesi ricevo 5.000 euro dal mio nuovo business, facendo anche carriera".

"Durante i 12 mesi successivi avvio la mia attività, che mi porterà un reddito di 4.000 euro al mese".

Tale formulazione è contrastante al punto 5 delle presente Regole di formulazione dell'obiettivo: è impossibile costruire un Piano di raggiungimento (contemporaneamente) per la crescita professionale e per lanciare il proprio business. I risultati finali differenti sono in competizione tra loro sulla medesima risorsa: entrambi richiedono molto tempo e fatica.

Quindi, il Subconscio può semplicemente bloccare la "realizzazione" di tali obiettivi in attesa che tu decida che cosa vuoi esattamente.

9. L'obiettivo deve essere realizzabile ed essere nel campo di tua competenza.

Questo significa che non devi formulare di raggiungere ciò che di per sé non può essere realizzato.

Per esempio, non è realizzabile l'obiettivo: "Entro due anni divento il re d'America". È un paese democratico, e nessun tuo sforzo può trasformare questo paese in un regno.

Non devi formulare un obiettivo che è fuori dal campo delle tue competenze.

Per esempio, se sei un semplice funzionario pubblico, sei preoccupato per il tuo posto di lavoro, ma la definizione del tuo obiettivo è: "Entro tre anni guadagno un milione di euro", tale obiettivo, chiaramente, non entra nel campo di tua competenza.

Cioè, nessun spostamento orizzontale o anche verticale nella tua carriera, consente di guadagnare tali somme in modo onesto. E non lo puoi realizzare in nessun altro modo a causa delle tue paure. Quindi, questo obiettivo PER TE è irraggiungibile.

Anche se, alcuni funzionari pubblici, in possesso di certe qualità caratteriali, realizzano facilmente tali obiettivi.

10. L'obiettivo deve superare un po' le tue attuali capacità.

Se l'obiettivo è alla tua portata, basta andare e fare quello che desideri. Ad esempio, se hai un buon stipendio, e desideri comprare una Toyota, allora devi semplicemente raggiungere un concessionario di auto e acquistare la macchina con un finanziamento. Tale obiettivo non richiede nessun particolare sforzo.

Ma se, con lo stesso stipendio, desideri acquistare una villetta costosa, e il tuo stipendio potrebbe non essere sufficiente per ottenere il mutuo, oppure hai paura di farlo, in tal caso, devi utilizzare il Metodo Transelfing.

Quando tu poni un obiettivo che supera le tue capacità, il Subconscio considera questa situazione come un pericolo. E si mette in modalità di maggiore eccitazione mentale, che noi chiamiamo "azzardo". In questo stato ogni obiettivo può essere raggiunto molto più velocemente che in un qualsiasi altro stato.

11. L'obiettivo deve essere "tuo", deve suscitare desiderio di "possederlo".

Questo significa che il tuo obiettivo non deve uscire dalla testa: "ce l'hanno tutti e lo voglio anche io".

Non deve essere provocato dalle persone che ti circondano: "voglio sposarmi, perché non voglio sentire più mia madre che me lo domanda sempre".

Si realizzano facilmente e rapidamente gli obiettivi "veri", la consapevolezza del possesso dei quali provoca una forte eccitazione mentale.

12. Se non sai a quale obiettivo vuoi aspirare, allora lascia che il tuo Subconscio ti aiuti.

Potresti formulare un obiettivo, ad esempio, del tipo:

"Nel giro di 6 mesi mi trovo un'attività che mi farà sentire realizzato, mi darà la possibilità di crescere, di ottenere un reddito fino a 5.000 euro al mese, viaggiando per il mondo, con poche responsabilità, lavorare con persone che soddisfano i miei interessi; l'attività della quale mi occuperò volentieri nei prossimi 10 anni".

E, quindi, nell'arco di 6 mesi DEVI LAVORARE CON QUESTO OBIETTIVO: fare un Piano, una programmazione Efficace su questo obiettivo, provare le diverse idee che ti vengono in mente.

Quando troverai il "tuo" obiettivo, lo capirai subito: avrai il desiderio di occupartene tutto il tempo.

Se, rispettando tutte le Regole sopra descritte, si riscontrano grandi difficoltà con il raggiungimento del presunto risultato, è necessario lavorare con altri meccanismi di frenatura spontanea, spiegati al Passo 5 di Transelfing.

Formula di successo M100M

Per consulenti, psicologi, formatori, insegnanti, personal trainer, freelancer