Come agire con determinazione e mantenere la calma anche in una situazione stressante?

Quando si comincia a lavorare con le emozioni, la prima cosa da fare è ripristinare la naturale sensibilità.

Da neonati e da bambini sentivamo alla perfezione il nostro corpo, alleviando la tensione attraverso un forte pianto, a volte, anche, esplodendo in una crisi isterica. Ma a poco a poco, a causa di tabù sociali, siamo stati "costretti" a inibire e trattenere le nostre emozioni per compiacere gli adulti. E, quindi, la maggior parte di noi, in età adulta, ha accumulato una quantità enorme di tensioni fisiche, causate dall'abitudine di "sfuggire" dalle proprie emozioni, invece di viverle.

Mettiti seduto, in una posizione comoda, chiudi gli occhi e, rilassa tutto il corpo, cominciando dai piedi. Respira profondamente senza forzarti. Percepisci le parti tese nel corpo e rilassale.

Quando non rimarranno più tensioni, immagina una situazione stressante in modo associato, cioè "dai tuoi occhi"; in nessun caso devi vedere te stesso "da osservatore" in una situazione stressante (IMPORTANTE!). Concentrati, per poter capire dove compaiono le tensioni. Che emozioni provi?

Di solito, percepiamo l'emozione più forte, ad esempio, il risentimento. Oppure, la rabbia. Il tuo compito è quello di concentrare l'attenzione su tutto il corpo mentre immagini una situazione stressante, e rilevare ogni emozione che provi. La paura, l'aggressività, il risentimento, l'impotenza e così via.

Cerca di percepire tutte le emozioni contemporaneamente e rilassa le zone tese del corpo.

Quando la tensione uscirà dal tuo corpo e le emozioni scompariranno, immagina di nuovo una situazione stressante. E di nuovo rilassa i muscoli tesi, vivi le emozioni e, contemporaneamente, rilassa il corpo. Il tuo compito è quello di "guardare l'immagine della situazione stressante dai tuoi occhi" e rilassarti completamente. In tale stato le tue emozioni non ostacolano le azioni giuste.

Questa abilità non si acquisisce subito, ma col tempo le emozioni si trasformeranno sempre più velocemente in energia per le azioni. E, prima o poi, in situazioni stressanti sarai in grado di basarti sulle azioni, invece di cedere alle emozioni.

Quando non proverai più alcuna emozione, immaginando la situazione stressante, puoi passare alla seconda fase:

Quali convinzioni si nascondono dietro queste emozioni?

Domanda te stesso:

"Come mi sento in una situazione stressante? Chi sono io?"

"Che cosa penso, cosa devo fare per non sentirmi così male?"

Le risposte a queste domande, sono le convinzioni che impediscono di agire efficacemente nella vita.

Soffermati sulle emozioni che nascono pronunciando le risposte. Dove compaiono le tensioni? Tocca e rilassa quelle zone. Pronuncia le convinzioni ad alta voce e, contemporaneamente, rilassa il corpo.

Il tuo compito a lungo termine: riconoscere e trasformare le tensioni interiori che distorcono la tua vita.

Quando tutte le tue tensioni si trasformeranno in un "potere personale", raggiungerai il cambiamento del tuo stato interiore. Le nuove sensazioni si manifesteranno anche nelle azioni.

E la terza fase:

Devi assumerti la responsabilità di tutto ciò che accade intorno a te.

Domanda spesso a te stesso:

"Perché mi è capitano queste situazioni?"

"Come sono in queste situazioni?"

"Cosa dentro di me ostacola il raggiungimento del mio obiettivo?"

Questo tipo di domande aiutano a passare dalla solita impressione "che gente stupida e malvagia vive intorno a me", a una nuova, più efficace.

Dopotutto, con una distorta visione della realtà, non è possibile cambiare nulla, si può solo arrabbiarsi e lamentarsi della vita.

Quando, invece, il 100% delle responsabilità per ciò che accade intorno a te è tua, ogni problema lo consideri come un compito, risolvendo il quale, diventerai più forte.

Purtroppo, nessuno tranne te stesso può cambiarti dentro, "per te", o, "al posto tuo", nemmeno per i soldi. Non esiste la bacchetta magica: le tensioni interiori le dovrai eliminare tu stesso.

Certo, sarebbe bello rivolgersi a qualcuno "specializzato in materia", per far sì che, con i tuoi soldi, faccia qualcosa per migliorare la tua vita. Ahimè, è impossibile influenzare dall'esterno in modo significativo i cambiamenti interiori di una persona. Purtroppo, lavorare con le emozioni e viverle dovrai farlo tu, anche se deciderai di rivolgerti a un professionista. E la responsabilità per ogni cambiamento sarà solo tua.

Si può anche non cambiare nulla, e "consolarsi", pensando che gli altri vivono peggio di te. 😉

Ognuno di noi fa le proprie scelte: qualcuno cede alle paure o all'orgoglio, giustificando la propria inazione "non posso forzare la mia natura". E, qualcuno, cambia interiormente e ottiene la forza. E, il cambiamento effettivo. Anche a livello sociale.

Questo cambiamento non si può comprare con il denaro. Bisogna impegnarsi per il cambiamento. Solo così si ottengono risultati visibili ed efficaci.

Ti posso aiutare!

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!