La persona intelligente dirà “non è possibile accontentare tutti”, e avrà ragione, ma anche quando si tratta di una questione così individuale come il sesso, ci sono principi comuni seguendo i quali si può diventare un buon partner sessuale per la maggior parte delle persone (o per la persona alla quale tieni davvero).

Questo non è un repertorio di tecniche in stile “fallo così, metti la mano lì, muovi i fianchi 30 volte al minuto”. E non c’è bisogno di creare una lista infinita dei diversi partner per diventare bravi a letto.

È sufficiente il desiderio sessuale e l’approccio giusto per affrontare la questione.

Dunque, un buon partner sessuale è abile, premuroso e generoso.

1.    Un partner sessuale abile è pronto a imparare e a provare cose nuove.

2.    Un partner sessuale premuroso è attento verso la persona con cui fa sesso e dopo averlo fatto, la fa rimanere in una condizione fisica ed emotiva migliore di prima.

3.    Un partner sessuale generoso fa godere la persona con cui ha il rapporto sessuale senza aspettarsi un ricambio immediato e simmetrico.

Come diventare abili?

Chiedi e impara.

Il sesso è un’abilità. Nessuno si mette al pianoforte con l’innata capacità di saper suonare il terzo concerto di Rachmaninov. Né, tantomeno, la capacità di suonare un valzer (le esperienze sessuali) ti rende un virtuoso.

Un nuovo partner è una nuova “sinfonia” e un’altra possibilità di imparare qualcosa. Il modo più semplice per farlo è quello di chiedere.

Cosa ti piace?

Quando andate al cinema o al ristorante, decidete insieme dove e in quale, vero? Parlate dei vostri gusti, cercate il contatto, discutete le opzioni.

Nel sesso funziona più o meno allo stesso modo. Può avvenire prima, può avvenire nel processo, ma questa conversazione ci deve essere.

Non bisogna affidarsi solo sull’esperienza, perché in ogni caso, l’esperienza non è un criterio universale. Non pensare che “tutto è chiaro, anche senza dire niente”.

Sperimenta

Non rimanere bloccato in una sequenza di azioni. Anche se funziona comunque per il tuo partner attuale.

Il NUOVO non significa necessariamente un cambiamento estremo. Se alla tua ragazza piace la posizione del “missionario”, provate la posizione “dell’amazzone”. Se fate sesso sempre nel letto, provate a farlo sul tavolo della cucina. Spero di essermi spiegata.

Il sesso è una cosa così ricca che trasformarla in una routine a causa della pigrizia è semplicemente un peccato.

In più, c’è sempre la probabilità che nella ricerca possiate inciampare su ciò che tu e il tuo partner adorate fare entrambi.

Come diventare premurosi?

Sii diligente.

Iniziamo con le basi:

la salute e la contraccezione. È impossibile essere premurosi senza pensare alle potenziali conseguenze della passione per se stessi e per il partner.

Un partner premuroso si preoccupa non solo del corpo della persona con cui fa sesso, ma anche del suo comfort emotivo.

Non importa da quanto tempo vi conoscete, hai di fronte un essere umano che si aspetta e merita rispetto.

Può essere manifestato in diversi modi. Senza insistere o manipolare. Non essere malizioso.

Voglio dire, se per te si tratta di “una volta sola”, non c’è bisogno di fingere di essere innamorato/a per il resto della vita.

Assumiti le tue responsabilità

Se il sesso è finito con una seccatura (trauma, malattia, gravidanza indesiderata), la responsabilità è comune, e tu devi assumerti la tua parte di responsabilità.

In primo luogo, se c’è la tua colpa (hai fatto male, hai insistito sul sesso senza protezione, eccetera), devi chiedere perdono. Non è una sciocchezza, è molto importante.

In secondo luogo, dovete parlare delle prossime mosse da fare.

Chiedi aiuto, se la “vittima” sei tu, o aiuta, se la vittima è il partner.

Se l’hai offeso, allora, consola. Se è necessario curarsi, curatevi entrambi. Se si sospetta una gravidanza indesiderata, usate il contraccettivo di emergenza (in ogni caso è sempre meglio dell’aborto).

buon partner sessuale

Come diventare generosi?

Non essere egoista.

Il concetto è semplice:

se il tuo partner desidera molto qualcosa che per te non è un piacere simmetrico, ma nemmeno ti disgusta, allora, fallo.

Attenzione!! Io non invito nessuno a diventare “martire” per far avere l’orgasmo all’altro.

In un mondo ideale, tutti noi vogliamo e amiamo la stessa cosa, ma anche nelle coppie molto compatibili un tale idillio non è scontato.

I vostri desideri non sempre coincideranno. Questo è normale, e non deve essere un motivo per negare il piacere al partner.

Se questo approccio ti oltraggia (“E, io?! Anche io devo volerlo!”), allora, dico solo due parole: sesso orale.

È vantaggioso, si, è il piacere per uno (se non parliamo di posizione 69), ma dopotutto, non pensiamo sul serio che per la persona che lo fa è un sacrificio enorme?!

Metti da parte la vergogna e i dubbi

A che serve essere bravi nel sesso orale ma esitare a iniziarlo?!

La capacità di far godere è incompatibile con la vergogna.

Immagina che uno ti stia consegnando un regalo per il tuo compleanno, ma quando allunghi la mano con gioia per prenderlo, lo tira indietro. ;(

Non so cosa penseresti tu, ma io penserei: “Beh, se non vuoi regalarlo, non lo regalare, cosa siamo in un asilo nido?!”.

Se lo fai, fallo col cuore. Non sei sicuro che il partner voglia la stessa cosa? Chiediglielo!

Non succederà nulla di terribile, la paura di sembrare ridicoli e inesperti è sempre questione di vergogna.

Coinvolgimento profondo col partner

Ciò che ho detto all’inizio non è del tutto corretto. Comunque, questo è un repertorio di tecniche. No, non sto dicendo che essere abili, premurosi e generosi sia un male. Al contrario, è un bene. Tuttavia, considera i suggerimenti di cui sopra come “consigli complementari”.

Ed ecco il consiglio fondamentale: coinvolgiti!

Il sesso richiede passione, coinvolgimento e la perdita del controllo.

E, la perdita di controllo, tra l’altro non deve essere sinonimo di permissività (un “no” significa sempre “no”).

Si tratta di spontaneità, di voglia di esprimere il proprio desiderio, di ondeggiare nel desiderio e coinvolgere il partner in questo ondeggiamento.

Idealmente, il sesso è quasi uno stato di trance profondo, in cui i partner sono così coinvolti che si nutrono delle emozioni e del piacere reciproco. Entrambi trasmettono molto e ricevono molto.

In questo stato, si catturano i desideri del partner al volo, spesso senza parole.

Questa condizione richiede l’emancipazione, la fiducia e, soprattutto, un sincero desiderio sessuale. Non per alleviare la tensione o per ottenere una ricarica di energia, ma per entrare quasi in simbiosi, e non con un qualcuno, ma proprio con questa persona, con il suo corpo e con le sue emozioni.

Se non sei in grado di lasciarti coinvolgere in una tale fusione, il tuo partner può essere il più abile, il più premuroso e il più generoso del mondo, ma se non è ricambiato, sarà un sesso banale. Tra una settimana non lo ricorderai nemmeno più.

Pertanto, il mio consiglio è ama il sesso, ama la persona con cui fai sesso e ama te stesso. Sviluppa la tua sfera sessuale. Permettiti di volerlo. Sii sincero, cadi nel gorgo della passione, di tanto in tanto. Ne vale la pena?

Eccellente Donna

 

FRASI PER INIZIARE UNA CONVERSAZIONE CON UN UOMO

Summary
Le 3 qualità fondamentali di un buon partner sessuale
Article Name
Le 3 qualità fondamentali di un buon partner sessuale
Description
Idealmente, il sesso è quasi uno stato di trance profondo, in cui i partner sono così coinvolti che si nutrono delle emozioni e del piacere reciproco. Entrambi trasmettono molto e ricevono molto. In questo stato, si catturano i desideri del partner al volo, spesso senza parole.
Author
Eccellente Donna
Le 3 qualità fondamentali di un buon partner sessuale

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!