Dalla qualità delle formulazioni delle nostre intenzioni dipende il risultato.

Noi non ci rendiamo conto che tutto ciò che accade nella nostra vita sia il risultato dei nostri pensieri.

Ogni nostro desiderio si realizzerà. Solo che si realizzerà in modo in cui lo interpretiamo nei nostri pensieri.

Molto più spesso pensiamo di ciò che NON vogliamo. Cioè, sappiamo ciò che non vogliamo nella vita, però, non abbiamo una visione concreta di ciò che vogliamo.

Cerco di far capire in poche parole come funziona questo meccanismo: se pensiamo come EVITARE dei problemi invece di come RISOLVERLI, attiriamo sempre più problemi nella vita.

Quando non riusciamo a definire cosa vogliamo, avviene in modo naturale ciò che NON vogliamo. Se non abbiamo obiettivi, si generano problemi.

Immagina di stare nel punto “A” e di voler raggiungere il punto “B”. E inizi a formulare la tua intenzione dal punto di partenza, in questo modo:

“Non voglio stare nel punto “A”.

E l’Universo ti darà la possibilità di lasciare quel punto.

Ma dove devi andare, se non hai definito una destinazione concreta?!

Come formulare correttamente il desiderio?

Bisogna formulare il desiderio di RAGGIUNGERE qualcosa, e non di EVITARE.

Cioè, così: “Voglio che…” invece di: “Non voglio che…”

Il desiderio per motivi di paura, di dolore o di altri problemi rafforzerà maggiormente lo stesso stato emotivo e peggiorerà la situazione.

Nella tua vita si materializza ogni pensiero che tu abbia nella tua mente. In un modo o nell’altro. Sei tu a creare la realtà che vivi. Ogni persona crea la propria realtà.

Leggi la GUIDA dettagliata: 10 passi per realizzare il tuo sogno ->>

Non concentrarti sul problema, concentrati sulle soluzioni per risolvere il problema

Se al momento non riesci a capire chiaramente cosa vuoi raggiungere nella vita, allora crea una lista di desideri sulla base di ciò che non ti soddisfa.

Dividi il foglio in due colonne e scrivi quello che non vuoi nella colonna di sinistra, in modo da poter fare un’altra formulazione nella colonna di destra.

Quando hai terminato la lista, rileggi tutto e poni la domanda: “Che cosa voglio?” Scrivi nella colonna di destra una formulazione positiva dello stesso desiderio.

Ad esempio, hai problemi di salute. Invece di formulare il desiderio di non avere quella specifica malattia, scrivi che vorresti essere sano.

Concentrati sulla soluzione del problema e non sul problema!

È importante conoscere e consapevolizzare i PROPRI desideri e necessità, e non quelli degli altri.

Non scrivere desideri che riguardano gli altri: i figli, i genitori, i fratelli e le sorelle. Solo per te stesso.

Non desiderare ciò che hanno gli altri. Non sono i tuoi desideri, e non conosci il loro percorso nel realizzare quello che hanno. Non sai quali difficoltà abbia dovuto superare quella persona.

Per la realizzazione dei propri “veri” sogni avrai gli ostacoli SUPERABILI, invece, gli ostacoli che abbia avuto l’altra persona nel proprio percorso verso “lo stesso desiderio” potresti non essere in grado di affrontare.

Non conosci le esigenze che possano presentarsi nella realizzazione del desiderio altrui.

Ottenendo un risultato, la tua vita deve migliorare, e non complicarsi ulteriormente.

Ad esempio, una ragazza single vedendo il marito di una sua amica: un buon padre di famiglia, ama i figli, mantiene la famiglia e quant’altro, desidera un uomo così.

Ma conoscendo un uomo con le stesse caratteristiche, capisce che bisogna tollerare alcune cose e rinunciare delle altre.

Arriva la consapevolezza di non volere una “simile” felicità, non era il suo desiderio. In realtà, voleva ben altro.

Focalizzati sulle emozioni, e non sull’oggetto desiderato

Di solito, nella realizzazione dei nostri desideri vogliamo ottenere non l’oggetto stesso, ma lo stato emotivo che sperimentiamo nel possedere questo oggetto.

Lo stato di felicità e di gioia.

Esprimendo le tue intenzioni, devi partire proprio da questi sensazioni.

Devi formulare le tue intenzioni nel tempo presente, come se avessi GIÀ nella tua vita ciò che desideri.

Ad esempio, vuoi avere una casa di proprietà, allora, scrivi: “Mi piace vivere nella mia spaziosa, accogliente casa…”, invece di “Vivo in una casa grande e accogliente…” (che potrebbe essere di tua suocera o presa in affitto).

Se il desiderio è diretto ad altre persone, bisogna riformularlo in modo da non limitare la libertà di azioni e di scelte di quelle persone.

Ad esempio, desideri che le persone care non si ammalino, esprimi il tuo desiderio sulla base delle tue sensazioni che provi quando pensi della loro salute:

“Sono felice che i miei figli e genitori… assolutamente sani!”

Ogni giorno fai piccoli passi che ti avvicinino a una vita migliore

Devi essere consapevole che non otterrai mai un risultato finale subito.

Per poter arrivare a un punto, bisogna partire. Devi essere pronto ad agire se desideri ottenere i cambiamento nella vita.

Avrai la possibilità di realizzare i tuoi desideri nel miglior modo. Fai attenzione a non far sfuggire queste possibilità.

Segui ogni cambiamento nella tua vita e ascolta il tuo intuito.

Partecipa alla Maratona GRATUITA e realizza il Tuo Sogno!

 

Eccellente Donna

Summary
Mancanza di obiettivi genera i problemi!
Article Name
Mancanza di obiettivi genera i problemi!
Author
Eccellente Donna
Mancanza di obiettivi genera i problemi!

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!