Ti è mai capitato nella vita di trovarti in situazioni in cui, poco prima di raggiungere il risultato desiderato succedeva qualcosa, e alla fine non hai raggiunto nulla? O, invece di fare le cose importanti, facevi qualcosa di inutile? O, anche, semplicemente navigare su internet anziché lavorare? Oppure, commettere degli errori grossolani, essere scortesi con i colleghi, ammalarti nel momento cruciale? Forse, qualche volta ti è capitato di pensare: “Non c’è la faccio!” e, quindi, rinunciavi già prima di iniziare a realizzare il tuo sogno? O, peggio ancora, “abbandonavi il gioco”, perdendo interesse non appena hai ottenuto i primi successi?

Che cosa si nasconde dietro a questo sabotaggio? Perché iniziamo a comportarci in modo così assurdo? Di cosa abbiamo paura?

Di solito abbiamo paura di privazioni e di pericoli. E, spesso, rimaniamo stupiti che sia possibile temere non solo i guai, ma anche avere paura del successo. Paradossalmente, la maggior parte delle persone inconsciamente hanno paura di vincere. A cosa è dovuta tale inspiegabile paura?

In sintesi, la paura del successo può essere divisa in due parti.

La prima parte è la paura del cambiamento.

Ogni successo raggiunto cambierà sicuramente la tua solita vita e l’atteggiamento delle persone verso di te. E la consapevolezza di un cambiamento può provocare la paura del successo.

Potresti avere paura di essere rifiutato/a o rimproverato/a dalla famiglia e dagli amici per essere salito/a ad un livello superiore. Oppure, dopo aver raggiunto il successo avrai paura di affrontare l’invidia degli amici o diventare vittima di un crimine.

Potresti avere il timore, che grandi somme di denaro ti faranno diventare una persona spudorata. Può capitare di avere paura de sensi di colpa, per “avere occupato” il posto di una persona più meritevole.

Se cambia il tuo status sociale, dovrai corrispondere al livello raggiunto. E dov’è la garanzia che riuscirai a sopportare le nuove responsabilità e le nuove sfide, che nasceranno dopo aver raggiunto il successo?

Il mantenimento COSTANTE del successo richiede uno sforzo enorme, incomparabilmente diverso da quello attuale.

Può darsi che non avrai più tempo per gli amici, il divertimento, o, addirittura, la famiglia. E avendo inconsciamente paura di tutti questi cambiamenti, sei il primo a ostacolare la tua strada verso il successo e la prosperità.

Come evitare l’autosabotaggio?

  1. Rispondi alla domanda: cosa sei disposto/a a sacrificare per raggiungere il successo? Quanto sei disposto/a a perdere, diventare un’altra persona?
    • Immagina prima la tua nuova vita dopo il raggiungimento del risultato desiderato.
    • Immagina te stesso/a in futuro, come lo vedi il “tuo ambiente” fra 5 anni?
    • Dove e con chi vivi, che macchina guidi, dove vai in vacanza?
    • Che rapporto hai con i parenti e con gli amici?
    • Hai rinunciato al pessimismo che ti trascinava giù?
    • Sei pronto/a a passare dall’ambiente di “vecchi compagni di scuola” all’ambiente nuovo, adeguato alla tua posizione sociale?
    • Come comunichi e com’è il tuo rapporto con i colleghi e con i subordinati? Come spendi i soldi?
  2. E, adesso, chiedi a te stesso “futuro”, guardando indietro, come hai ottenuto questo successo? Cosa hai sacrificato per arrivare al successo? A cosa hai rinunciato? Fai una descrizione dettagliata indietro negli anni di tutto ciò che hai fatto per raggiungere questo successo. Ora hai un “piano d’azione” per i prossimi cinque anni. Torna a guardare sistematicamente il “tuo sogno fra 5 anni”, correggilo e completa la costruzione dell’immagine desiderata. E inizia ad “attuare” il tuo piano d’azione per diventare esattamente così come desideri.
    La paura del successo che ci frega
  3. Trova le persone che condividono i tuoi valori, che aspireranno al successo insieme a te, e non ti trascineranno indietro nella solita palude. Meglio ancora inizia a frequentare le persone che al momento hanno già più successo di te. Ad esempio, puoi entrare in un club di imprenditori della tua città, per poter superare il passaggio a un nuovo livello nel modo più “indolore” possibile.
  4. Parla con il migliore amico di come vedi il tuo futuro fra 5 anni. Create il sogno insieme. Forse, insieme sarà più facile superare tutti i gradini per raggiungere la cima. Inoltre, l’obiettivo comune di solito unisce le persone.
  5. Chiedi a una persona dello status sociale superiore, se può diventare il tuo mentore. Un mentore esperto e rispettato ti aiuterà più velocemente a fare carriera o raggiungere successo nell’attività autonoma. In cambio potresti offrire le tue abilità e le tue competenze.

La seconda parte della paura di vincere è la bassa autostima.

Formula di successo M100M

Eccellente Donna

Summary
La paura del successo che ci frega
Article Name
La paura del successo che ci frega
Description
Paradossalmente, la maggior parte delle persone inconsciamente hanno paura del successo. A cosa è dovuta tale inspiegabile paura? In sintesi, la paura del successo può essere divisa in due fasi.
Author
Eccellente Donna
La paura di vincere che ci frega

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!