Nessuno sceglie di stare male, essere debole. Sono le circostanze che ci mettono alla prova.

Tutti abbiamo vissuto momenti difficili. Tutti abbiamo avuto dei piani precisi prima di rimanere bloccati dalla sofferenza.

E, allora? I piani sono svaniti?

In realtà, bisognava solo rifarli. Quando si tocca il fondo è normale sentirsi persi.

Dove prendere forza e energia? Dopo aver finito di lavorare voglio solo sdraiarmi e non fare niente. Come faccio in questo stato a raggiungere gli obiettivi e a realizzare i miei sogni?Marina

Per poter rispondere a questa domanda bisognerebbe prendere in considerazione molti particolari non menzionati nella domanda.

Ad esempio:

Che lavoro fai e ti piace il tuo lavoro?

I tuoi ormoni sono in equilibrio o hai una carenza di vitamine o minerali?

Quali sono i tuoi sogni e gli obiettivi e sono accordanti con il tuo lavoro attuale?

Se hai abbastanza energia per tutto, tranne che per dirigerti verso i tuoi sogni, allora questo significa una delle due cose:

1.    Il tuo organismo richiede l'urgente visita di un medico.

2.    Oppure non sai assolutamente fissare delle priorità.

Corpo

Il corpo è la prima cosa alla quale le persone dovrebbero pensare in stato di depressione, e comunque, tutti coloro che hanno deciso di cambiare qualcosa nella propria vita.

In caso di mancanza di energia, il "colpevole" può essere qualsiasi cosa:

●    squilibrio ormonale

●    insufficienza di macro e microelementi

●    cibo "pesante": dolci, junk food

●    eccesso di cibo

●    mancanza di sonno/cambiamento di regime di sonno

●    fumo, alcool

Già se uniamo alcuni elementi della lista otteniamo una persona il cui unico pensiero è "dormire".

Una persona così si tormenta per la carenza di motivazione e si definisce indecisa e pigra.

Puoi decidere, puoi pianificare, puoi anche segnare con una matita il punto di destinazione sulla mappa, ma se la macchina non parte, non serve a nulla.

Cosa fare

La prima cosa da fare è andare dal medico e fare gli esami da lui prescritti in modo da poter escludere problemi di salute.

Se il problema è la salute, senza risolvere questo problema, non ti sposterai da nessuna parte.

Sonno

Bisogna evidenziare particolarmente la mancanza di sonno tra tutte le cause fisiologiche.

In realtà, potresti anche avere un ottimo "capitale iniziale" sotto forma di buona salute, che potrà per un po' di tempo tollerare cattive abitudini e cibo spazzatura senza far sentire le conseguenze. Ma la maggior parte di noi non tollera l'assenza del sonno per lungo tempo.

mancanza di sonno

Dormire male o non dormire proprio offusca la mente, e il cervello inizia a funzionare peggio, diventando la causa di decisioni sbagliate. Inoltre, il corpo richiede cibo ad alto contenuto calorico e stimolanti come caffè ed energizzanti per recuperare energia.

Qualunque cosa accada nella vita, devi trovare il tempo per un sonno di qualità.

Se non dormi la notte, non ti svegli durante il giorno.

Ci sono situazioni in cui una persona è così depressa dalla vita, che rinuncia al sonno, come un'opportunità per rimanere da sola con i propri pensieri.

Andare a dormire in questo stato emotivo è come affrontare il proprio dolore: triste e spaventoso.

Cosa fare

Qui, prima di tutto, bisogna comprendere una cosa: finché hai poca energia e forza (ovvero, sempre se hai questo stile di vita!), non cambierai nulla di questa situazione.

In questo caso bisogna sacrificare per un determinato periodo il conforto morale a favore del benessere fisico.

Dopotutto, come sappiamo, la mente e il corpo sono elementi di un unico sistema. I cambiamenti positivi delle tue condizioni fisiche influenzeranno sicuramente il tuo stato emotivo.

Priorità

Il segreto non è di dire "sì" a tutte le opportunità, ma di dire "no" a ciò che ti allontana da queste opportunità.

Questo è di fondamentale importanza. Finché non hai criteri chiari che determinano le cose veramente importanti (quelli che ti portano direttamente o indirettamente verso i tuoi obiettivi), nella cartella "importante" metterai le cose futili. Le giornate di molte persone sono strapiene di "cose utili" inutili, che a poco a poco tirano fuori tutta l'energia senza lasciare forza e tempo per le cose davvero importanti.

Si tratta di tutte le faccende quotidiane della vita: telefonate, corrispondenza e-mail, pulizie di casa, cucina e così via.

L'astuzia di queste cose è che non ti portano agli obiettivi desiderati, non sono obiettivi finalizzati, sono di supporto, in quanto non conducono verso i tuoi obiettivi, ma supportano soltanto il tuo percorso verso di essi.

Quali altre cose "rubano" l'energia leggi qui >>

Cosa fare

Devi imparare a fare due cose:

Controllare i tuoi pensieri. Controllare i pensieri non è facile, la maggior parte di essi è inconsapevole: la mente si aggrappa a un qualcosa e inizia a pensarlo, poi si distrae da qualcos'altro, e così via in un cerchio.

Un mixer mentale incontrollato ha delle conseguenze: è come un buco nella testa, attraverso il quale insieme ai pensieri fluiscono le forze. Questo si evidenzia soprattutto quando pensi sempre agli altri, ai tuoi disagi, ti lamenti (anche mentalmente), perché insieme a questo ti emozioni.

Controllare le tue azioni. Per fare questo, è necessario prendere un giorno, o meglio, una settimana abituale, e annotare in un quaderno tutte le azioni quotidiane. Devi scrivere tutto: i pasti, il lavoro (non solo il tempo impiegato, ma anche i compiti completati), il tempo trascorso sui social, davanti alla televisione, a leggere libri, a fare una passeggiata e così via. In pratica, devi scrivere tutti gli "ingredienti" della tua giornata normale.

Quando imparerai a controllare i tuoi pensieri e le tue azioni otterrai enormi benefici:

•    La realtà apparirà davanti a te così come è, senza "abbellire" la tua coscienza.

•    Il controllo dei pensieri e delle azioni farà un taglio del tuo intero anno, perché tutto l'anno trascorrerà come un giorno abituale.

Cosa fare se non riesci a liberarti dalla monotonia della quotidianità?

Non tutti possono permettersi di farsi consegnare il cibo a casa e di fare le pulizie giornaliere, così come non tutti possono permettersi di lasciare il lavoro odiato.

Ma assolutamente tutti possono permettersi di smettere di complicare ciò che può essere semplificato.

Il problema è che molte persone mettono sul piedistallo dell'importanza cose di cui non hanno realmente bisogno.

Ho visto persone che complicano i compiti invece di semplificarli e ridurre al minimo lo spreco di energia. Le cose che possono essere fatte in poche ore vengono fatte in tutto il giorno e con fatica.

Allo stesso tempo, ho visto anche quelli che si "liberano" velocemente ed efficacemente dagli impegni poco piacevoli ma necessari, risparmiando se stessi per le cose più importanti.

Conosco donne, per le quali pulire e cucinare è un impresa che richiede sforzi titanici alimentata da un certo dramma.

Allo stesso tempo, conosco anche quelli che trovano modi per affrontare faccende domestiche velocemente, senza sprecare troppa energia.

Sì può dedicare il minimo indispensabile per telefonate, lettere e impegni poco piacevoli, ma necessari, dedicando a questi compiti un tempo strettamente assegnato.

A volte puoi comprare pasti pronti o farti aiutare a preparare il pranzo dalle persone care. Così potrai risparmiare tempo e sforzi per le cose più utili: il raggiungimento di un obiettivo, la padronanza di nuove competenze e conoscenze, la formazione, le relazioni con i propri cari.

Puoi fare le faccende di casa in modo rapido ed efficiente o chiedere aiuto a qualcuno.

L'importante è essere consapevole di qual è lo scopo per cui stai liberando queste forze e questo tempo.

Dopo aver fatto tutto questo si libera tempo per le cose più importanti.

Su cosa fare se si è costretti a fare un lavoro che non piace e investire in esso la forza e il tempo, scriverò nei prossimi articoli!

Eccellente Donna

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!