Devi scrivere una lettera a te stesso/a, in cui ti permetti di essere felice. Puoi inventare il testo oppure usare quello di seguito apportando le modifiche a tua discrezione. L'importante è che non contenga frasi con particelle "non". Dunque...

Io, (nome e cognome), mi permetto di essere felice!

Mi permetto di amare ed essere amato/a, di vivere relazioni felici e gioiose!

Mi permetto di avere successo e di raggiungere facilmente i miei obiettivi!

Lascio entrare nella mia vita l'abbondanza e la prosperità in modo naturale e spontaneo!

Mi permetto di sentirmi sano/a, attraente e giovane!

Mi permetto di avere relazioni stimolanti e gioiose con gli altri.

Mi permetto di occuparmi di ciò che mi piace, divertirmi e viaggiare!

Mi permetto di godermi la vita!

Lascio entrare nella mia vita fortuna, successo e prosperità!

Mi permetto di avere tutti i benefici e le gioie della vita!

Amo e accetto me stesso/a! Mi merito tutto il meglio!

Data, firma.

Dopo aver finito, leggi ad alta voce ciò che hai scritto. E ascolta attentamente le tue sensazioni.

Se sei calmo/a, gioioso/a e sicuro/a che questo divertente esercizio ti porterà qualcosa di piacevole in futuro, accetta le mie congratulazioni. 🙂

Invece se hai scritto la lettera, ma leggendola senti ansia, paura, irritazione, insicurezza o rammarico e risentimento oppure, al contrario, rabbia, allora è un segnale forte.

Permettiti di scoprire i blocchi interiori che ostacolano la tua felicità.

Non tutte le persone riescono eseguire questo compito piuttosto semplice al primo tentativo.

Le impostazioni mentali sulla necessità di avere difficoltà nella vita per poter raggiungere qualcosa, le disgrazie da superare, la mancanza di amore verso se stessi, il diritto alla gioia, al successo e alla felicità, le paure e i dubbi, la mancanza di fiducia in se stessi e negli altri, l'esperienza negativa passata: tutto questo suscita forti proteste.

Di conseguenza, facendo questo esercizio, si ricevono importanti informazioni sui problemi interiori e sull'impreparazione alla felicità.

Questo è un modo semplice ed efficace per verificare come procede il lavoro con la sostituzione delle impostazioni mentali distruttive.

Esercizio "Illustrazione della mia felicità"

Cerca di ricordare momenti, situazioni, eventi di quando eri felice. Percepisci la soddisfazione delle tue sensazioni.

Quali emozioni ti facevano sentire felice?

È importante individuare chiaramente quest'emozione.

Scopri cosa suscitava queste sensazioni?

Se la sensazione di felicità si manifestava interagendo con un'altra persona, che cosa esattamente nell'atteggiamento di questa persona ti faceva sentire felice?

Eseguendo questo esercizio, completa la tabella dell'esempio seguente.

Quando mi sono sentito/a felice? Quali emozioni e sensazioni hanno suscitato in me la felicità? Chi/cosa mi ha reso felice? Cosa mi ha fatto sentire felice?
Superata la prova d'ammissione all'università Gioia, entusiasmo, gratitudine alle forze superiori Realizzazione del mio sogno, realizzazione di ciò che desideravo
Dichiarazione d'amore Gioia, sensazione di essere stata scelta, soddisfazione interiore, sensazione di essere una musa, innamoramento, entusiasmo Simpatia, ammirazione per me, romanticismo di una dichiarazione d'amore, reciprocità di sentimenti, sensazione della mia unicità, essere desiderata
Chiacchierata con la mia migliore amica Cordialità, fiducia, sensazione di comprensione reciproca, ammirazione delle mie capacità, ingenuità morale Comprensione reciproca, fiducia reciproca, gioia di sentirsi capita
Camminata attraverso la foresta in autunno Il senso di bellezza e armonia dell'universo La bellezza della natura, la sua maestà, i colori, l’immensità  e la bellezza della foresta.
Ti auguro il meglio!

Eccellente Donna

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!