Alcune persone non si fidano assolutamente né della vita né di se stessi. Sono così scettici che, anche avendo una chiara necessità di un qualcosa concreto, si rifiutano di creare un piano per raggiungerlo.

Il “bello” è che si perde non solo la fase di realizzazione dell’obiettivo, ma anche il risultato finale (l’obiettivo stesso) scompare dal campo visivo.

Io capisco tutto. Tutti noi temiamo di pianificare per poi, invece della realizzazione del desiderio, ottenere il buco della ciambella.

“Per evitare di rimanere deluso, non creare aspettative!”, sembra si dica così.

Tale approccio potrebbe portare a una “stasi”, da cui sarà difficile uscire.

Se non riesci a creare un piano preciso, il primo passo da fare è:

Superare l’insicurezza nelle proprie capacità.

Pensi che ti porteranno via le correnti della vita?

Credimi, se controlli la pagaia abilmente, tutto si concluderà con un minimo sforzo e investimento (su questo ci sono un sacco di post e video).

Ma per riuscirci bisogna determinare le coordinate esatte.

Le coordinate esatte per il risultato finale ideale

Qualunque sia il tuo obiettivo inizia sempre la pianificazione da immaginazione del risultato finale ideale.

Questo accorgimento deve diventare una regola, deve diventare il tuo modo di pensare. Elabora un quantum di atteggiamento, sviluppa l’abitudine di pensare:

Quale sarà il risultato ideale per me?

Sì, intendo la visualizzazione del risultato desiderato.

Vuoi migliorare la qualità della vita? – Immagina il risultato finale del tuo obiettivo.

Vuoi avere una casa più spaziosa e più confortevole? – Domanda a te stesso: come sarà il risultato finale? Come sarà la casa che voglio?

Vuoi costruire una nuova relazione? – Chiedi a te stesso: come sarà il risultato finale ideale? Che tipo di rapporto voglio costruire?

Vuoi avviare un nuovo progetto? – La stessa domanda ti sarà d’aiuto.

Quando fai mentalmente questa domanda, concentra l’attenzione sulla soluzione migliore per te.

Le risposte a queste domande saranno le coordinate concrete, sulle quali dovrai fare riferimento strada facendo.

E, sappi, che queste risposte nella tua mente, ci sono!

Anche se per il momento si nascondono dietro il paravento di paure e di insicurezze.

COME FARE

Trova un po’ di solitudine, mettiti comodo, solleva la testa, chiudi gli occhi e cerca con la “torcia interna” della tua attenzione nell’abisso delle alternative, anche se per il momento nascoste nel buio delle paure interiori, dei dubbi e delle resistenze.

Concentrati e continua a cercare attentamente il risultato ideale. È, senza dubbio, dentro di te! 🙂

Nel momento in cui la tua attenzione sfiora la risposta “giusta”, la catena di eventi successivi assumerà un nuovo scenario. Lo scenario della realizzazione.

Ecco, tutto qua.

Questo apparentemente semplice modo di pensare non è abituale per tutti.

Anzi, la maggior parte delle persone deve esercitarsi nell’immaginare il risultato finale desiderato, allenare appositamente questo tipo di atteggiamento, sviluppare la propria attenzione interiore e esteriore.

Tuttavia, purtroppo, poche persone si impegnano ad allenarsi, per pigrizia o per paura.

Ma, le persone il cervello delle quali riesce a sviluppare questa abitudine, dopo 3-4 anni vivono una vita molto più qualitativa di quella che potevano sperare.

I loro obiettivi si realizzano più facilmente ed in modo più preciso, la vita ha uno slancio di abbondanza.

Credo che tutti dovremmo imparare a pensare in questo modo. Sei d’accordo?

Life coach Svetlana Rechkova

Soldi, Salute, Altro >>

Summary
Un aspetto importante (che spesso si trascura) per raggiungere l’obiettivo
Article Name
Un aspetto importante (che spesso si trascura) per raggiungere l’obiettivo
Author
Eccellente Donna
Un aspetto importante (che spesso si trascura) per raggiungere l’obiettivo

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!