La mia domanda è:

Se i figli sono il valore più importante, la donna gestisce e comanda tutto, allora quale è il ruolo dell'uomo?!

Sempre più donne dicono che non ci sono uomini veri. Si sono estinti. Sono rimasti soltanto pigri, deboli, effeminati e poco interessanti rappresentanti del sesso maschile.

Non sono d'accordo con queste affermazioni. Conosco personalmente molti uomini veri, sono tantissimi nella mia realtà. 🙂

Tuttavia, il problema di degenerazione maschile esiste. Ma questo problema è generato dalle donne stesse.

"Mantiene la famiglia, fa dei regali, ama, coccola, accarezza, non contraddice… Sono io la padrona di casa…"

Questo, ragazze, è un "Gatto con gli stivali": fedele, affettuoso e fa anche miracoli. 😉

Siamo noi a crescere uomini deboli, li facciamo diventare passivi.

Stai pensando ai tuoi doveri di donna? Un uomo inizia a diventare debole "grazie" alla propria madre.

Mamme che puliscono il naso anche al figlio di dieci anni.

Mamme che proteggono i figli dal lavoro e dai carichi.

Mamme che non permettono ai figli maschi di essere autonomi.

Mamme che non permettono ai padri di educare i figli.

Cosa aspetti dal tuo uomo? Forza, determinazione, responsabilità, coraggio, resistenza?

Cosa insegni a tuo figlio? Negoziare, evitare scontri e difficoltà, essere flessibili, piacere a tutti?

I sentimenti caldi di una madre spesso prendono il sopravvento sulla ragione: gli allaccia le scarpe, pulisce il culetto, LO fa mangiare con un cucchiaio. Anche quando il figlio ha cinque, sei, sette anni... perché??!!

Tempo fa, i ragazzi venivano cresciuti e educati dai padri.

E poi, quando tanti uomini non tornarono dalla guerra, le donne non sapevano bene come educare il figlio maschio.

La soluzione più logica era educare il figlio per le proprie comodità.

E invece di uomo un "vero", si erano trovati un uomo "addomesticato".

Le mamme con tutte le forze rendevano i propri figli "comodi" per sé, per le proprie esigenze. E così hanno confuso tutti i ruoli.

Il "programma" di un uomo addomesticato è il seguente:

fai quello che dice la donna, non deludere, stai sempre vicino, non creare problemi, ascolta, sii diligente.

Con tutto ciò, la donna vuole un uomo forte, virile, coraggioso, deciso...

Dov'è la sua forza e la sua determinazione, il coraggio che avvolge la donna di emozioni di gioia e di entusiasmo da incontro con il vincitore?

Dov'è la sua sete di esplorare la vita, raggiungere gli obiettivi, superare le difficoltà, allenare il carattere?

Dov'è la sua leadership, il suo potere e l'energia selvaggia?

Dov'è tutto questo?!

Se hai un figlio maschio, hai un'occasione di cambiare te stessa, cambiare l'idea sull'educazione dei figli.

Perché tuo figlio non è semplicemente un figlio maschio, è un piccolo uomo.

Difficoltà

Il ragazzino non diventerà mai un uomo se non incontrerà difficoltà.

Se fai tutto per lui, se non lo lasci superare gli ostacoli.

Se non gli dai la possibilità di capire le cose da solo, di imparare.

Se gli fai ottenere tutto facilmente e senza sforzo.

Se non si abitua a impegnarsi...

Diminuisci il tuo desiderio di aiutare sempre tuo figlio!

Lascia che il suo mondo sia un campo di battaglia. Battaglie con calzini e lacci, con piatti sporchi, con compiti difficili, con tecniche di combattimento impegnative.

Si deve impegnare per poter vincere! Deve applicare la forza e l'ingegno. Deve allenare la determinazione.

Permetti al padre di educare i figli maschi, e dai la possibilità ai figli maschi di passare del tempo e crescere con il padre! >>

Tradotto da Tatiana Rozhko per Eccellente Donna

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!