Come superare una situazione di forte stress

Gli ultimi eventi nel mondo vengono percepiti dalla società e da ogni singola persona come un “pericolo” e possono provocare un forte stress.

In quest’articolo spiego in dettaglio e con un linguaggio semplice come superarlo in modo meno distruttivo.

Reazione allo stress

Reazione a una situazione di forte stress è una condizione che sperimentiamo in risposta a un evento che minaccia la nostra sicurezza fisica o mentale.

Il superamento di una situazione stressante è un processo molto individuale. Qualcuno si riprende rapidamente, ma se lo shock è stato forte, allora si va incontro a varie conseguenze.

Le conseguenze che sperimentiamo generalmente durano da 21 a 40 giorni (circa 3-4 settimane) – a seconda delle caratteristiche psicofisiologiche della persona: come ha vissuto lo stress, in che modo lo ha superato, la sua stabilità mentale e psicologica, eccetera.

Tre reazioni principali allo stress

Per comprendere questo processo, analizziamo le tre reazioni principali a situazioni stressanti:

1) Corri

2) Resta immobile

3) Colpisci

Di solito, abbiamo un modo “preferito” per reagire allo stress.

Corri (un modo costruttivo di reagire allo stress)

La persona è sempre in stato di agitazione e corre da qualche parte, non importa dove, è  sempre in movimento, cerca di fare mille cose. Spesso, in questo stato, una persona semplicemente non riesce a restare in casa. Fisicamente questa condizione è accompagnata da segni di eccitazione nervosa estremamente elevata.

La persona spesso prova:

  • Blocchi nel corpo.
  • Incapacità di restare ferma.
  • Movimenti compulsivi degli arti.
  • Di notte: sindrome delle gambe senza riposo, posizione del corpo scomoda o sensazione che la temperatura nella stanza sia troppo calda o fredda.

Questo stato potrebbe diventare costruttivo se ci si da la possibilità di rallentare, fermarsi, vivere la propria paura e pensare alle successive azioni.

Quando pensi alle successive azioni, quelle che ti aiuteranno a superare la situazione stressante, poniti la domanda:

“Quello che sto pensando di fare adesso mi sarà utile tra 6 mesi? E tra un anno? Migliorerà la mia vita?”. 

Qui, qualsiasi attività rilassante può essere d’aiuto: meditazione, yoga, pilates, qigong, pratiche respiratorie.

Resta immobile (un modo NON costruttivo di reagire allo stress)

Il più delle volte si tratta di negazione, chiusura in se stessi, inazione accompagnata da preoccupazioni e ansia. Questo porta a ritardare il superamento dello stress.

Colpisci (modo NON costruttivo di rispondere allo stress)

Una persona si comporta in modo aggressivo per qualsiasi motivo, diventa irritabile e irascibile.

COME CAMBIARE LA SITUAZIONE _ads
ads Sfortuna 1

Strategie per superare lo stress acuto

Quali strategie dovresti seguire per superare le fasi dello stress con il minimo danno per te?

  1. Devi capire che se una persona ha un modo di reagire allo stress diverso dal tuo, è inutile dimostrarle qualcosa.
  2. Accetta il fatto che ognuno è libero di scegliere il proprio modo di reagire allo stress.
  3. Cerca di stare lontano da coloro che hanno scelto il modo di reagire “Colpisci”.
  4. Scegli la reazione “Corri” e pianificala a lungo termine. Poniti la domanda: “Cosa potrei fare ora che mi tornerebbe utile tra sei mesi, che non sarà dannoso e migliorerà la mia vita?” (ad esempio: imparare una lingua straniera, una nuova professione).

Fasi culminanti del superamento dello stress

Nel processo di superamento dello stress ci sono 3 fasi culminanti: quinto giorno, dodicesimo giorno, ventunesimo giorno.

A seconda della strategia scelta, in questi giorni la tua condizione potrebbe migliorare o peggiorare drasticamente.

Se la condizione è migliorata, puoi perfezionare il tuo modo costruttivo di reagire allo stress.

Se la condizione peggiora, dopo tre settimane di negazione o rabbia, rischi di andare incontro a una depressione, dato che non rimane energia per superare lo stress.

È importante sottolineare che la persona potrebbe iniziare a percepire lo stress non nel momento dell’evento, ma successivamente, nel momento in cui si sente “bloccata” da quest’evento.

Spesso, questi momenti coincidono, ma, a volte, i primi giorni la persona potrebbe essere sotto shock o negare e non capire cosa sta succedendo.

Norme fisiologiche per superare lo stress

  1. Se senti gli effetti dello stress, devi aiutare il tuo corpo a superarli. E qui la base fisiologica è molto importante:
    • Sonno per 7,5-8 ore (dalle 23:00 alle 7:00 circa, meglio dalle 22:00)
    • La giornata lavorativa effettiva è di circa 8 ore
    • Riposo durante il giorno: ogni 1-2 ore
  1. Pasti programmati minimo 3: colazione, pranzo e cena.

La quantità di cibo che contiene la quota di proteine, grassi e carboidrati adeguata all’età e al sesso. Nessuna dieta restrittiva rigida.

Qualche sorso di acqua pura 1-2 volte ogni ora.

  1. Attività fisica: almeno 15-20 minuti di qualsiasi esercizio fisico al giorno + 7.000-10.000 passi al giorno.

Con il lavoro sedentario, allenamento dinamico 3-4 volte a settimana.

Con un lavoro stressante, allenamento stretching di un’ora 3-4 volte a settimana.

  1. Igiene delle informazioni

Durante i periodi di stress acuto, si consiglia di evitare qualsiasi fonte di “informazioni allarmanti”.

Di seguito trovi alcuni esercizi facili da eseguire che possono essere padroneggiati senza una preparazione specifica.

felice in 7 gg click
Corso gratuito di Transurfing

Esercizi per superare gli stati d’ansia

Espirazione

Respira in modo che l’espirazione sia più lunga dell’ispirazione. ESPIRA aria completamente! Fino ad avere la sensazione che i polmoni si sono ridotti al limite. E solo dopo inspira. Ripeti 20-30 volte.

Respiro a quadrato: inspira per 4 secondi, trattieni il respiro per altri 4 secondi, dopodiché, espira per 4 secondi e di nuovo trattieni il respiro per 4 secondi. Ripeti 20-30-60 volte.

Silenzio e Radicamento alla Madre Terra

  • Mettiti seduto/a su una sedia stabile (una poltrona, un divano).
  • Posiziona i piedi sul pavimento.
  • Posiziona le mani sulle ginocchia.
  • Senti come i fianchi e i glutei toccano la sedia, i piedi toccano il pavimento, i palmi delle mani toccano il tessuto.
  • Concentrati sulle sensazioni nel corpo.
  • Sbatti i piedi per terra, muovi il sedere sulla sedia per assicurarti di stare in una posizione stabile.

Esercizio “Yin e Yang”

Osserva come si manifesta fisicamente l’ansia nel tuo corpo.

Descrivi tutte le tue sensazioni.

Prova a immaginare la tua sensazione ansiosa: di che colore è, di che forma è, di che consistenza e temperatura, come si comporta, dove si muove nel corpo.

Cerca di amplificare ciascuna di queste sensazioni.

Dopodiché, rilassati completamente e rilascia tutte le sensazioni.

Ti posso aiutare >>

Life coach Dott.ssa Svetlana Rechkova

Iscriviti alla nostra Newsletter

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Eccellente Donna
RICEVI CORSO GRATUITO DI REALITY TRANSURFING!

I giorni del corso ti arrivano in modo automatico sulla posta elettronica