Siccome nessuno nella vita può sfuggire al rischio di toccare il fondo, penso che la domanda “Cosa fare quando tutto va male?”, prima o poi se la pongono tutti.

Cosa fare quando tutto va male

Ti consiglio di leggere quest’articolo anche se adesso stai bene, in modo da non trovarti a “piangere sul latte versato”. 😉

Dunque, è successo, hai toccato il fondo. In questo caso ci sono due opzioni.

La prima è immergerti in una palude di pigrizia-apatia-depressione, avvolgendoti in una appiccicosa autocommiserazione, non fare nulla… e morire silenziosamente.

Non ti piace quest’opzione? Non è adatta a te? Sicuro? 😉

Bene. Allora, c’è un’opzione alternativa.

…Per prima cosa, ti serve la CONSAPEVOLEZZA.

La consapevolezza rappresenta il 50% della soluzione. Devi comprendere che ogni problema è solamente un COMPITO.

Ripeto ancora una volta, il tuo problema è soltanto un compito. E ancora una volta, il tuo problema è SOLTANTO UN COMPITO. E questo compito non è singolare. Migliaia di persone l’hanno risolto con successo.

Loro sono meglio di te? Smettila di compiangerti. Lo puoi risolvere anche tu!

👉 L’autocommiserazione comporta solamente un aspetto pietoso.

Nessuno vuole avere un aspetto pietoso… Io non voglio, e tu? 😉

I problemi sono una cosa normalissima.

👉 La dimensione della tua personalità è determinata dalla quantità di problemi con cui sei in grado di convivere normalmente. Se non hai problemi, probabilmente sei morto.

 

Ma se sei ancora vivo, hai un VANTAGGIO. 😉

Molti non possono vantarsi di essere vivi, ecco, loro veramente hanno problemi.

Invece, i tuoi problemi sono sciocchezze… si chiama VITA… e finché SEI VIVO, PUOI FARE TUTTO. Non per modo di dire, ma veramente, QUALSIASI COSA. Puoi cambiare la tua vita, capovolgerla.

Non puoi?

Allora vai all’opzione numero uno: muori silenziosamente.

L’essenza della natura umana è nel movimento. Fermarsi completamente significa morirePascal

Quindi, puoi? Allora, proseguiamo …

Hai un vantaggio sui morti e (che è ancora più importante) sui vivi.

Il punto è semplice: UNA VOLTA TOCCATO IL FONDO NON TI RIMANE CHE RISALIRE.

COME CAMBIARE LA SITUAZIONE _ads

Il dolore è più forte del piacere, gli stimoli sono più forti delle motivazioni. Se ti senti male o hai problemi, sono il tuo “carburante” che puoi usare.

Sei in grado di fare ciò che gli altri non riuscirebbero a fare a causa del loro benessere, e ottenere risultati che loro si possono solo sognare.

E credimi, se fai tutto correttamente, sarai immensamente grato a dover “portare la tua croce”. Capirai che in futuro non saresti te stesso, non avresti quello che hai, senza aver superato le difficoltà che stai affrontando adesso.

E ora passiamo alla visione pratica

Come ho già detto sopra, il tuo problema è solo un COMPITO da risolvere. Ogni compito si risolve in due passi: pianificazione ed esecuzione di ciò che hai pianificato.

Quindi, la prima cosa che devi fare è creare un PIANO INDIVIDUALE ANTI-CRISI.

Dopodiché identifica il problema. Ad esempio:

Non hai forze, non sai cosa vuoi, hai perso punti di riferimento e obiettivi, non riesci a creare buoni rapporti con il capo o con i colleghi, superare la separazione o il divorzio, la salute peggiora, hai il mutuo da pagare per altri 500 anni o qualcos’altro.

Devi mirare al bersaglio, altrimenti, spari in aria. Ecco perché bisogna scrivere il problema sotto forma di un compito da risolvere.

Poi, aggiungi all’inizio la parola COME:

COME trovare punti di riferimento, COME raggiungere obiettivi, COME aumentare l’energia vitale, COME costruire buoni rapporti con i colleghi, COME migliorare la salute, COME pagare un mutuo o quello che hai.

Prima, devi formulare il compito. Dopodiché, scrivi le soluzioni che ti vengono in mente per uscire dalla situazione.

Non hai idea di cosa scrivere? Bèh, rifletti. Il piano è tuo, quindi, le regole stabilisci tu.

Vuoi un indizio? Bene, almeno un punto deve essere legato all’attività fisica. 😉

Niente esaurisce o distrugge l’uomo così come una prolungata inattività fisicaAristotele

Il piano è fatto? Mettilo in pratica. Subito e senza pensare, vai e fallo.

Scegli un’azione dal tuo piano e AGISCI subito. Senza attivazione il tuo piano non vale nulla.

Ma NON SFORZARTI A FARE TUTTO INSIEME IN UNA VOLTA, non hai ancora abbastanza forza.

Fai il minimo: una semplice azione efficace. Dopo aver fatto il minimo, puoi aggiungere tanto quanto credi necessario.

Fare poco è meglio di non fare nulla. Non pensi? Vai e fallo!!! Niente potrà mai sostituire l’azione!!!

Trasforma la tua realtà qui >>

L’ALGORITMO PER CAMBIARE LA VITA IN MEGLIO. PASSO PER PASSO >>

Ti posso aiutare >>

Life coach Dott.ssa Svetlana Rechkova


Più Soldi Domani ads

Il denaro è un prodotto secondario. E per averlo BISOGNA CREARE CONDIZIONI NECESSARIE >>
Soldi, clienti, idee, creatività, si attirano dalla gioia. Non si attirano se siamo disperati.
Tratteremo argomenti quali gioia, denaro, come attrarre l’energia del denaro, diventare una calamita per i soldi, essere la fonte, essere se stessi.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!

Loading