Questo è il secondo errore che ammettono le donne. Vedi il primo errore QUI >>

Nel ceppo familiare sono nascosti il 90% dei problemi della coppia:

i segreti e i misteri di famiglia, i problemi e le malattie.

Sarebbe opportuno conoscere almeno 7 generazioni di ascendenza familiare, cioè nonni, bisnonni, trisnonni e così via. Purtroppo, conoscere tutti, ahimè, è quasi impossibile.

Come tutto ciò influisce sul matrimonio? Adesso te lo spiego.

Se una delle parenti del tuo capostipite aveva perso il marito, ad esempio, in guerra, per una malattia, suicidato o in un incidente stradale e ha cresciuto i figli da sola, molto probabilmente, la storia si ripeterà di nuovo.

Se qualche tua parente frequentava gli uomini sposati, ci sono tante probabilità che anche tu potresti avere lo stesso destino.

Perciò, è necessario conoscere la storia del proprio ceppo familiare. E sapersi purificare.

E', altrettanto importante, conoscere la storia del ceppo familiare del fidanzato: come si sono evoluti i rapporti familiari dei suoi genitori? Come erano i rapporti dei genitori con la propria famiglia?

E' importante conoscere i particolari: la salute, i figli, le relazioni, il livello di prosperità, la comprensione, il rispetto.

Quando io ho ricostruito il mio albero genealogico, quando ho consapevolizzato, accettato le convinzioni negative e analizzato i successi dei miei antenati, ho potuto vedere chiaramente:

1. quali predisposizioni e pregiudizi familiari bisogna cambiare;

2. come cambiarli in positivo, come determinare e formulare le nuove convinzioni efficaci; bisogna introdurre un nuovo concetto di normalità: ad esempio, "essere forte" in "essere forte, ma rimanere una DONNA", "vivere in povertà, ma onestamente", in "essere benestante è una normalità", eccetera;

3. quali esperienze, conoscenze, tradizioni sarà utile "assorbire" dai miei antenati; è un enorme potere e sostegno.

Che cos'è la "programmazione negativa" del ceppo familiare?

Un problema nel ceppo familiare è una trasformazione genetica, quando noi, come discendenti, ripetiamo come robot biologici, le abitudini e i comportamenti dei nostri antenati, senza renderci conto o senza capire perché ciò accade.

Ad esempio, la madre che sgrida il figlio: lo ama, ma, a volte, gli urla, senza nemmeno capire il perché si arrabbia così tanto quando lui non ascolta.

Forse, la sua bisnonna aveva perso il marito in guerra e doveva far crescere dieci figli da sola, e, quindi, non aveva molto tempo da dedicare ai figli.

Oppure, un bisnonno si sposò contro la volontà dei genitori, litigò con la sorella per eredità, e come eventuali conseguenze: aborto, prigione, suicidio, divorzio, abbandono di casa e così via, tutte queste conseguenze familiari negative venivano chiamate le MALEDIZIONI.

Quando facciamo la purificazione della storia del ceppo familiare dalle "maledizioni", all'inizio è difficile, ma successivamente, diventa più facile e si ottiene il supporto, i suggerimenti e l'aiuto degli antenati in qualsiasi situazione di vita reale.

Purificazione dell'albero genealogico è un lavoro in più direzioni:

  1. individuare programmi mentali negativi della parentela, trovare una logicità; distanziarsi e "avviare" nuovi programmi, positivi;
  2. ricostruire l'albero genealogico;
  3. purificare l'albero genealogico con le preghiere;
  4. fare un piano d'azione per nuovi programmi mentali;
  5. agire secondo i nuovi programmi mentali;
  6. resistere ai vecchi programmi negativi;
  7. trasmettere nuovi programmi mentali ai propri figli e nipoti.

Dopo aver completato i primi 3 punti, gli ultimi 4 devono essere eseguiti contemporaneamente.

Eccellente Donna

 

IL TERZO ERRORE DELLE DONNE IN CERCA DI MARITO

AMARE SE STESSA

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!