Lo schema tipico di raggiungimento degli obiettivi assomiglia a questo:

Definire un obiettivo → elaborare un piano → seguire il piano per raggiungere l'obiettivo.

Per la maggior parte delle persone questo schema non funziona già nel primo punto: definizione dell'obiettivo. Di conseguenza, il resto non dovrebbe nemmeno essere discusso.

Se vuoi raggiungere un obiettivo, ma il processo di realizzazione sostanzialmente non suscita interesse ed emozioni, ma, al contrario, disgusto e riluttanza è un obiettivo FALSO. Punto.

Esistono 2 tipologie di obiettivi: obiettivo di processo e obiettivo di risultato

Quando lavori su un obiettivo di processo, (obiettivo legato a un processo), ad esempio, imparare una lingua straniera, potresti avere momenti difficili finché la quantità di tentativi non si trasformi in qualità di esecuzione.

È uno "sforzo" necessario, come nello sport. E, in questo caso, la sensazione di "accidenti, non me lo aspettavo così difficile", è assolutamente normale, non significa che quest'obiettivo "non è affatto tuo".

L'obiettivo di risultato, invece, come ad esempio, trasferirsi in un altro paese, aprire un'attività, comprare la casa eccetera (obiettivo legato a un risultato), si può raggiungere in tanti modi diversi.

Soffrire, agitarsi e insistere non c'è bisogno. Dico sul serio.

Ogni grande obiettivo si può (e si deve) suddividere in obiettivi più piccoli.

La felicità è una condizione che permette di raggiungere QUALSIASI obiettivo!

Qualunque cosa tu voglia fare, il primo punto del tuo obiettivo globale dovrebbe essere il tuo stato d'animo felice, perché garantisce la cosa essenziale: l'energia per andare avanti.

Probabilmente hai sentito parlare di "bastone e carota"bastone e carota

 

"La carota" è quasi sempre crescita e progresso, motivazione di fare ancora meglio di adesso.

"Il bastone" è risolvere problema "per non avere il peggio".

Dunque, dopo che imparerai ad essere felice, quando riuscirai a trasformare la tua vita in un capolavoro, tutti gli obiettivi automaticamente diventeranno "la carota".

In questo stato gli obiettivi hanno molto più spazio, creatività e dedizione. E sono molto più facili da monetizzare. 😉

Il segreto è che l'abilità di essere felici è una risorsa enorme, praticamente è un oceano di energia.

Da uno stato di felicità, trasmetti e agisci con una frequenza creativa molto alta. Non stremata e esausta, ma cosciente e piena.

I risultati di tali azioni a lungo termine sono molto più significativi.

Immagina di essere una batteria DURACELL

La quantità di felicità è la tua carica di energia, invece è la macchina radiocomandata nella quale sei inserito/a, è la tua attività o il tuo obiettivo globale.

Con quale percentuale di carica la macchina sarà più maneggevole e più facile da controllare?

E quanto sei carico/a di felicità adesso? Al 100%? 37%? 5%?

Puoi e devi imparare a mantenere la tua carica al 90-100%. Quest'abilità può essere allenata >>

Se per te è importante la tua carica di energia e vuoi raggiungere qualsiasi obiettivo senza troppi sforzi e confusioni, puoi iniziare già oggi >>

Ti auguro il meglio!

Life coach Svetlana Rechkova

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!