Non hai abbastanza forza per fare le cose?

Rimandi spesso gli impegni oppure per fare una cosa impieghi molto più tempo del solito?

Ti manca l’ispirazione, non hai voglia di fare niente…

Pensi a lungo di fare una cosa, ma non agisci, e ti sembra di vivere in uno stato di “stallo”…

Quante risorse interiori hai?

Molte persone spesso dicono di non aver abbastanza energia per fare una cosa.

In che modo cercano di risolvere questo problema?

La maggior parte delle persone quando sentono una mancanza di forza ed energia, cercano in qualche modo di… “energizzarsi”, utilizzando varie pratiche per poter recuperare energia, ad esempio, la meditazione o qualcos’altro.

Cioè, cercano un modo per prendere energia dall’esterno e caricarla all’interno. Ad esempio, qualcuno fa attività fisica. Qualcun altro prega o chiede le forze all’universo o a qualche altra fonte superiore. E c’è chi cerca di ricaricarsi da una persona con più energia.

recuperare energia

È una soluzione logica che viene adottata intuitivamente. D’altronde, è anche comprensibile. Se rifletti, sin dall’infanzia ci insegnano a cercare all’esterno una risorsa di reintegro.

Beh, ad esempio, se non hai un giocattolo, e un altro bambino nel parco ce l’ha puoi chiedergli di giocare con il suo giocattolo. Insomma, se non hai un qualcosa, vai e prendilo dove c’è.

Sin da quando siamo piccoli usiamo questo schema: cerchiamo all’esterno la risorsa mancante per ricaricarci. E, ovviamente, da adulti viene naturale fare la stessa cosa.

Perché tutte queste soluzioni non funzionano bene?

Perché il problema persiste nella maggior parte delle persone e dov’è l’intoppo?

Come molti altri problemi (che analizziamo insieme), commettiamo un errore di sistema, ovvero, cercare nuova energia per “spingerla” dentro. Ma dentro non c’è spazio per questa energia aggiuntiva.

I nostri, così detti, “serbatoi” di energia sono già pieni, non abbiamo ulteriore spazio per caricare altra energia.

Tutta l’energia si distribuisce per mantenere la nostra vita. E così quando cerchiamo di fare qualcosa in più, non ci riusciamo perché non abbiamo abbastanza energia, ma non abbiamo nemmeno spazio dentro per caricare nuova energia.

Ecco, questo è, sinteticamente, l’errore se analizziamo il processo dal punto di vista del sistema.

Quale sarebbe la soluzione?

La soluzione migliore per la stragrande maggioranza delle persone (quindi, probabilmente anche per te) consisterebbe nel ripulire i “serbatoi”, invece di cercare all’esterno nuova energia libera.

Hai già dentro una quantità di energia sufficiente per occuparti di altre cose al di fuori di quelle di cui già ti occupi, ma lo spazio libero è sprecato dalle azioni inutili. E, come conseguenza, l’energia, che hai, è già sprecata.

Quindi, invece di cercare la fonte di energia esterna per ricaricarti (per il momento non hai nulla da ricaricare), la soluzione migliore sarebbe

liberare lo spazio dentro di te che possa contenere questa energia.

In altre parole, riformulando, bisogna rinunciare a ciò che sta “rubando” la tua energia. Per poter avere l’energia libera che ti manca bisogna liberare lo spazio dentro di te, sono tante le cose nella vita che sottraggono la tua energia.

Quando riuscirai a farlo, ritroverai l’energia per fare le cose che vuoi fare, perché quest’energia ce l’hai già.

In poche parole, devi fare in modo che la tua energia non si sprechi su ciò che viene sprecata.

Stiamo parlando di energia come di un concetto generale che rifletta le tue risorse interiori, le tue forze, direi, spirituali. Ad esempio, quando ti senti entusiasta oppure, al contrario, stanco o esaurito.

Per “energia” intendo la tua vitalità, la forza fisica, il tuo tempo e la disponibilità di occuparti delle cose.

energia extra

Guide GRATUITE per le Donne Attive >>

Tutto ciò che hai nella vita richiede energia:

i beni materiali, le relazioni affettive, tutti i tuoi pensieri, i tuoi sentimenti, le informazioni che hai nella tua testa.

Ovviamente, per una buona parte di queste cose l’energia si consuma in modo corretto, invece per qualche cosa si spreca in modo molto irragionevole.

La maggior parte delle persone (secondo le mie osservazioni) ha una quantità enorme di ciò che sottrae loro energia, praticamente senza dare alcun beneficio, anzi, a volte, addirittura, provoca solo danno.

Ed ecco, che arriviamo al concetto di “distrattore”. Dunque, trattando l’argomento “dell’energia efficace” analizzeremo vari distrattori, che assorbono la nostra energia, che si nutrono della nostra vitalità.

Un “distrattore” è un qualcosa nella tua vita che ti sottrae energia senza renderti un beneficio. È un qualcosa di cui bisogna liberarsi.

Da questo punto di vista, se nella tua vita riuscirai a identificare il numero massimo di distrattori e a sbarazzartene, immediatamente si libererà una quantità significativa di energia.

A volte, è sufficiente liberarsi di uno o due distrattori per aumentare notevolmente l’efficienza.

I tentativi di infondere in qualche modo energia extra e cercare di espandere i propri “serbatoi” sono un compito molto difficile e non è molto chiaro da dove cominciare e come procedere.

Invece, ripulire la vita di oggi, liberarsi dai distrattori è un compito piuttosto facile. Spesso si risolve molto più velocemente di quanto si pensa. A volte, basta prendere un paio di decisioni per liberare immediatamente un’enorme quantità di energia.

Dunque, ripeto:

Energia è una sorta di risorsa interiore – la tua capacità di pensare, il tuo tempo, le tue ispirazioni, l’entusiasmo, la forza mentale e così via.

Questa risorsa viene sottratta da un qualcosa che noi chiameremo “distrattore”. Nel webinar “COME OTTENERE DI PIÙ NELLA VITA, LAVORANDO MENO” analizziamo diversi tipi di distrattori e come liberarsene.

Sostanzialmente, esistono 4 gruppi principali di “distrattori” e una suddivisione in ogni gruppo. Dunque, noi analizzeremo ciascun gruppo, scopriremo i distrattori maggiormente frequenti, che sottraggono energia libera, e naturalmente, vedremo come liberarsi di questi distrattori. Oppure, come sostituirli con un qualcosa che non si nutra della nostra energia.

Motivi dell'apatia. Cosa fare quando non hai voglia di fare niente

Summary
Motivi dell'apatia. Cosa fare quando non hai voglia di fare niente
Article Name
Motivi dell'apatia. Cosa fare quando non hai voglia di fare niente
Description
La maggior parte delle persone ha una quantità enorme di ciò che sottrae loro energia, praticamente senza dare alcun beneficio, anzi, a volte, addirittura, provoca solo danno.
Author
Eccellente Donna
Motivi dell'apatia. Cosa fare quando non hai voglia di fare niente

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!