Per non cascare nella trappola di ESAURIMENTO FISICO E MENTALE, devi… RIMUOVERE LA GRANDEZZA.

Anti-Esaurimento, Anti-Stress, Anti-Malattia

Non immaginarti come la persona più potente, instancabile, che non si ammala mai. 😉

Aggiungi intelligenza e lungimiranza.

Hai bisogno di una preservazione preventiva costante di te stesso dalla fatica e dall’esaurimento.

Per non sovraccaricarsi è necessario RILASSARSI IN ANTICIPO di tanto in tanto.

Ci sono cicli del giorno, della settimana, dell’anno, della vita, che devono essere ben compresi.

Ci sono cicli individuali ed emozioni del momento. Devono essere riconosciuti e rispettati!

Ci sono sistemi di alimentazione, riposo, sonno, educazione fisica, movimento.

I miei principi anti-esaurimento:

– riposo regolare, oppure di tanto in tanto, quando non posso permettermi un giorno di riposo intero

– dormire sempre a sufficienza

– cibo sano

– almeno 10 minuti di attività fisica ogni giorno

– ideale l’assenza di alcol e caffeina (da caffè e tè). Se non usati con moderazione, ci esauriscono: caricano pesantemente la corteccia prefrontale per resistere alle proprietà depressive dell’alcol, alla depressione del sistema nervoso centrale ecc.).

Personalmente, uso caffè e bevo vino, ma sono consapevole che senza alcol e caffeina la persona si sente 100 volte meglio, ma per capire bisogna provarci. 😉

Inoltre, non devi pensare che puoi stabilizzare rapidamente e facilmente tutti questi sistemi, rinunciare a qualcosa, sviluppare le nuove abitudini. Questa è un’illusione. 😉

Ho imparato a fare tutto “un po’ meno di quello che voglio”, lavoro secondo il sistema di buffer e focus, non mescolo l’importante e urgente, rispetto i cicli della giornata, conosco bene il mio TEMPO FORTE e faccio le cose importanti dentro questo spazio temporale.

Se ho delle faccende in sospeso, ma sono stanca, preferisco rimandarle a domani piuttosto che “bruciarmi”.

Io adoro il mio lavoro, in cui voglio crescere sempre.

I principi anti-esaurimento citati sopra sono abbastanza universali, vanno bene anche per coloro che devono ancora “darsi in affitto”, ma questo di per sé dà poca energia.

L’ideale conoscere e trovare un equilibrio tra monetizzazione e realizzazione personale.

COME CREARE LA VITA DESIDERATA E GESTIRLA CON SAGGEZZA >>

Al centro è conoscere se stessi.

E anche umiltà di fronte ai propri limiti, e quelli che ci sono in questo momento. Se sei una madre in congedo di maternità, hai i tuoi limiti. Se sei un giovanotto senza figli, ma anche senza soldi, ne hai degli altri.

Accettali con calma, riconoscili, non inventare altro.

Ti posso aiutare >>

Life coach Dott.ssa Svetlana Rechkova


Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!

Loading