Tutti noi vogliamo essere felici, ma (penso che tu sia d’accordo con me) sarà difficile raggiungere questo stato sdraiati sul divano.

Puoi aspettare, quando avrai tempo e soldi, oppure, fare già oggi un piccolo passo verso la vita felice!

Le tue azioni (o mancanza di azioni) sono un indicatore della tua INTENZIONE e della tua volontà di ottenere ciò che desideri.

Credimi, troverai sempre una scusa perché NON PUOI avviare un’attività, scrivere un libro, perdere peso o creare una famiglia.

A te la scelta se continuare a rimandare la vita a domani o iniziare a vivere oggi.

Come realizzare i sogni?

Come trasformare i desideri in risultati concreti?

Un’intenzione chiaramente formulata è una garanzia che arrivi dove vuoi, altrimenti c’è il rischio di vagare lontano dall’obiettivo.

CONSIGLIO 1 – Lavori con l’intenzione

Nel Reality Transurfing la differenza tra il desiderio e l’intenzione è evidenziata in modo abbastanza chiaro. Ad esempio:

dici a te stesso che vuoi alzarti dal divano, ma non lo fai ancora. E subito dopo ti alzi.

Ecco, è qui che il desiderio si trasforma in azione.

Tu non rifletti su come alzarti dal divano, ma semplicemente lo fai.

L’intenzione è la determinazione di avere e di agire.

Si realizza l’intenzione, e non il desiderio.

Il desiderio è indirizzato sull’obiettivo, invece l’INTENZIONE – sul processo per raggiungere quest’obiettivo.

L’intenzione si realizza in azione.

L’intenzione non valuta se l’obiettivo è realizzabile o meno.

La decisione è stata GIÀ presa, quindi, non resta altro che AGIRE.

Il desiderio e l’azione si uniscono e creano l’INTENZIONE.

Riflettendo sul problema devi AGIRE!!

E ricorda! Se rifletti a lungo sulla complessità del problema crei un eccesso di potenziale (dai troppa importanza) e rendi l’energia al pendolo.

Agendo, invece, attivi energia dell’intenzione.

Realizzando l’intenzione, fai affidamento sullo spazio delle varianti, e il problema si risolverà da solo.

CONSIGLIO 2. – Controlla INTENTENZIONE INTERNA e INTENZIONE ESTERNA

L’intenzione di fare qualcosa è un’intenzione interna. E ‘molto più difficile estendere un’intenzione al mondo esterno. Con l’aiuto dell’INTENZIONE ESTERNA si può creare la NUOVA realtà desiderata.

O, meglio, si può scegliere il modello del mondo circostante, scegliere lo scenario e le decorazioni.

L’INTENZIONE ESTERNA mira a scegliere il percorso ottimale nello spazio delle varianti.

L’INTENZIONE INTERNA non è in grado di trasformare un albero di mele in un albero di pere.

Non è in grado di farlo nemmeno l’INTENZIONE ESTERNA. Ma essa può scegliere nello spazio delle varianti il sentiero che ti porta all’albero di pere e cambiare il percorso. In questo modo il melo viene “sostituito” con il pero.

Nella vita quotidiana ci confrontiamo continuamente con i risultati dell’azione dell’INTENZIONE ESTERNA.

In particolar modo, i nostri timori e le nostre peggiori aspettative si realizzano proprio dall’intenzione esterna.

Controllare l’INTENZIONE ESTERNA è molto più difficile di quella interna.

Una mosca che sbatte contro il vetro vicino a un finestrino aperto ha l’intenzione interna. Qual è la sua intenzione esterna?

La risposta sembra evidente: volare via attraverso la finestra aperta, ma non è così.

Se riuscirà a distanziarsi un po’ dal vetro vedrà il finestrino aperto. Servirà solo una visione più ampia della realtà.

Cercare di volare attraverso la finestra chiusa è l’intenzione interna. L’INTENZIONE ESTERNA, invece, è passare su quella linea di vita dove la finestra si apre.

Esempio:

Sei sicuro che non riuscirai a trovare parcheggio vicino al supermercato alla vigilia di Natale. Intenzione interna afferma: non ci sarà un posto libero, tutti adesso fanno spesa per Natale. L’intenzione esterna invece, non dubita che mentre ti avvicini al supermercato, proprio in quell’istante si liberi un posto.

L’INTENZIONE ESTERNA semplicemente “prende il suo”.

Certo, il modello Reality Transurfing sembra incredibile. È veramente difficile credere in tutto questo. Tuttavia, devi solo rivedere la tua visione del mondo, e sarai in grado di raggiungere ciò che prima sembrava irraggiungibile.

Riassumendo

1.    La tua azione o mancanza di azione è un indicatore della tua intenzione e della tua volontà di ottenere ciò che desideri.

2.    L’intenzione è la determinazione di avere e di agire.

3.    Sì realizza l’intenzione e non il desiderio.

4.    L’intenzione di fare qualcosa con le proprie forze è l’intenzione interna.

5.    Il lavoro dell’intenzione esterna mira a scegliere la linea di vita nello spazio delle varianti.

6.    Il desiderio di “volare attraverso la finestra chiusa” è l’intenzione interna. L’intenzione esterna è spostarsi nello spazio delle varianti dove la finestra si apre.

Eccellente Donna

Partecipa alla Maratona GRATUITA di Reality Transurfing!

Summary
Si realizza l’INTENZIONE, non il desiderio!
Article Name
Si realizza l’INTENZIONE, non il desiderio!
Description
L'intenzione si realizza in azione. L'intenzione non valuta se l’obiettivo è realizzabile o meno. La decisione è stata GIÀ presa, quindi, non resta altro che AGIRE. Il desiderio e l'azione si uniscono e creano l’INTENZIONE.
Author
Eccellente Donna
Si realizza l’INTENZIONE, non il desiderio!

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!