Che il parto sia un enorme stress per l’organismo della donna, lo sappiamo tutti. Soprattutto, se si tratta del primo parto. E non è soltanto questione di chili in eccesso, adesso parleremo del recupero emotivo dopo il parto, un aspetto spesso trascurato.

Cosa accade a una neomamma impreparata dopo aver partorito il primo figlio?

Fino a poco tempo fa era tutto quieto… Gravidanza, silenzio, la vita scorre a un ritmo tranquillo…

La donna è impaziente di partorire il più presto possibile, ma è ormai abituata a muoversi lentamente nei mesi della gravidanza, a dormire molto, a fare poco… E, improvvisamente, in un colpo solo, un aumento del ritmo della vita di decine di volte!

Niente più tranquillità, niente più silenzio, niente più riposo! Soprattutto di notte!

Sembra che il mondo sia impazzito e che rotoli a un ritmo frenetico. Pianto del neonato, allattamento, pannolini, strilli… Coliche continue, notti insonni…

I primi giorni sembra di non avere nemmeno il tempo di lavarsi i denti…

Naturalmente, a un certo punto, ti rendi conto di non poter vivere così. Però, è meglio, già dall’inizio, non trascurare la situazione e cercare di non portarti all’esaurimento nervoso.

Come recuperare energia dopo il parto?

Ecco, alcuni preziosi suggerimenti:

1.    Ricorda la regola più importante: prima, prenderti cura di te, e, poi, del bambino! Questo è un incarico più difficile per una giovane mamma. Spero che tu sia d’accordo che se ti porti all’esaurimento nervoso, a tuo figlio non puoi dare niente di buono!

Per non parlare della diminuzione del latte a causa del continuo sfogo nervoso… Perciò, non appena senti che ti avvicini al punto di esplodere… lascia il bambino a piangere nella culla e chiuditi in bagno per 5 minuti! Oppure trova un altro modo per calmarti, la cosa più importante è riprenderti!

Tra i due mali, scegli il minore! È meglio lasciare piangere il bambino da solo per 5 minuti, piuttosto che cominciare a urlargli in faccia e a scuoterlo dall’esaurimento!

2.    Provvedi in anticipo a comprarti dei prodotti per la cura personale. Maschere per capelli, creme per il viso, per il corpo… E non dimenticare di usarli 1-2 volte a settimana!! In primo luogo, la tua pelle e i tuoi capelli in questo periodo hanno bisogno di cure particolari, e in secondo luogo, ti aiuteranno a sentirti una donna curata e contribuiranno a farti ricuperare energia!

3.    Cerca di trovare qualcuno che possa ogni mattina e ogni sera per 40-60 minuti occuparsi di tuo figlio, e tu, nel frattempo, fai un bagno rilassante. Preferibilmente con aggiunta di oli essenziali e musica piacevole. Rilassarsi in vasca è un ottimo modo per scaricare la tensione. Assicurati che nessuno bussi per chiedere come cambiare il pannolino o altro. Lo spazio chiuso e la solitudine in quel momento, per te, è un modo per ricaricarti! Inoltre, l’acqua assorbe l’energia negativa, che si accumula a causa dello stress costante.

4.    Non pensare alle pulizie di casa… ll bambino si è addormentato? Vai subito a dormire anche tu insieme a lui! Le faccende domestiche le farai quando ti abituerai alla tua nuova vita e imparerai a rilassarti e a riposare bene in poco tempo. Personalmente, riuscivo a fare tutte le faccende di casa quando mio figlio aveva circa 2-3 mesi. Ricorda, che, se cercherai di gestire tutte le cose già dai primi giorni dopo la nascita del bambino, rischierai di allungare il periodo di recupero dopo il parto per molti mesi.

5.    Una particolare attenzione la devi dedicare a tutti gli esercizi che servono a sviluppare l’amore per te stessa. Con l’arrivo del tuo bambino, questo argomento diventa ancora più importante. Se ami davvero tuo figlio, devi imparare ad amare prima te stessa. E se vuoi che tuo figlio cresca in salute e armonia, lavora costantemente su te stessa. Impara ad amare te stessa!

6.    Non esitare a chiedere aiuto. Tuo marito può passare l’aspirapolvere e lavare il pavimento. La mamma volentieri cucinerà i tuoi piatti preferiti e si occuperà del nipotino mentre tu riposi. E, se non sei così fortunata, passa ad alimenti semilavorati. Oppure, chiedi a tuo marito di prendere cibo già pronto. Se le possibilità economiche lo consentono, è preferibile quest’ultima opzione.

7.    Quando non avrai più bisogno di riposare di giorno, prendi l’abitudine di sistemare i capelli e applicare il trucco ogni mattina!

Come recuperare energia fisica, emotiva e psichica dopo il parto

Stai pensando: dove trovo tutto questo tempo?

Come è possibile fare tutto ciò?

Tutto è possibile, basta volerlo…

Se non sei una madre single che vive lontano dai parenti in un paese straniero… non sarà molto difficile trovare un’oretta per concedersi un bagno rilassante una volta al giorno.

Ovviamente, non tutte le donne hanno bisogno di un simile recupero dopo il parto… Alcune fortunate neomamme hanno figli che dormono tranquilli tutta la notte… E anche un paio d’ore nel pomeriggio… Molti bambini non soffrono nemmeno di coliche… Spero che tu sia una di quelle donne fortunate.

Ma se tuo figlio ha bisogno di molta attenzione – sia di giorno che di notte – allora, ascolta i miei consigli, prenditi cura di te.

Ama te stessa! Ti auguro una buona salute e tanta felicità a tuo figlio!

Eccellente Donna

ESERCIZI POST-PARTO PER RIDURRE LA DIASTASI ADDOMINALE

2 ALLENAMENTI EFFICACI PER PERDERE PESO

Summary
Come recuperare energia fisica, emotiva e psichica dopo il parto
Article Name
Come recuperare energia fisica, emotiva e psichica dopo il parto
Description
Che il parto sia un enorme stress per l’organismo della donna, lo sappiamo tutti. Soprattutto, se si tratta del primo parto. E non è soltanto questione di chili in eccesso, adesso parleremo del recupero emotivo dopo il parto, un aspetto spesso trascurato.
Author
Eccellente Donna
Come recuperare energia fisica, emotiva e psichica dopo il parto

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!