Le convinzioni creano la visione del mondo. Si trovano nel profondo del subconscio (cervello rettile).

Convinzioni cosa sono e come si formano

Tutte le nostre decisioni, scelte e azioni sono influenzate dalle nostre convinzioni. Sono la causa principale che determina perché viviamo proprio COSÌ come viviamo.

Cosa sono le convinzioni e come si formano?

Cosa pensi che influenzi maggiormente la qualità della tua vita? Conoscenze? Soldi? Paese in cui vivi?

Sono proprio le convinzioni che ti sussurrano in quale direzione andare e quali decisioni prendere.

Che cos’è la convinzione?

La convinzione (in psicologia) è una visione rigida della realtà circostante, delle altre persone e di te stesso/a. Un’opinione radicata, un’idea o un principio di cui si è certi, che funge da punto di riferimento nella vita.

Ad esempio: “non ho talenti”, “sono fatto così”, “l’alcol è veleno”, “è impossibile guadagnare bene con un lavoro onesto”, “le ho provate tutte”, “è colpa degli altri”.

È proprio quella visione della realtà che forma l’esperienza vissuta e la reazione alle circostanze della vita.

Tutte le persone, indipendentemente dal loro status e intelletto, hanno un insieme di convinzioni. Impostazioni mentali che rallentano e svalutano ogni giorno o, al contrario, aiutano a svilupparsi e creare un’esperienza di vita straordinaria.

Fortunatamente, l’essere umano è la corona dell’evoluzione (permettiti di credere che sia così!) e la natura ci ha dotato di un cervello straordinario.

Siamo capaci di introspezione, reinterpretazione e cambiamento anche delle impostazioni mentali più profonde.

Come si formano le convinzioni?

Si formano nell’infanzia. Grazie al parere autorevole di insegnanti, genitori, altre persone che hanno un’influenza su di noi. Stereotipi sociali ed esperienze personali vissute sono i fattori principali.

Forti emozioni ed esperienze personali “fissano” le convinzioni in modo più duraturo.

Esempio 1:

Un semplice ragazzo da una famiglia normale. Tutti i suoi amici sognano di diventare grandi pugili o calciatori invece lui… vorrebbe diventare un ballerino.

Un giorno racconta ai suoi amici del suo sogno e loro lo prendono in giro e lo picchiano.

Il seme della convinzione è piantato: “essere un ballerino = vergogna + umiliazioni + dolore”.

Allora, il ragazzo ne parla con il principale punto di riferimento: suo padre.

Anche il padre lo prende in giro. Da qui in poi non serve molto, basta “annaffiare” ogni tanto questo seme, e nei bambini che non sanno ancora creare i propri filtri e difendere i propri confini, non è molto difficile.

In conclusione: il ragazzo sceglierà qualsiasi cosa, ma non la danza.

Esempio 2:

Uomo, 32 anni. A scuola, studiava male, gli insegnanti lo rimproveravano, i parenti lo deridevano e tutti dicevano che era stupido e incapace.

Così, ha sviluppato questa convinzione su se stesso: “io sono incapace”, “non ho talenti”, “sono stupido”.

Dopo ha avuto una crisi emotiva – separazione con la ragazza.

Così ha deciso di cambiare ed si è buttato a capofitto nello sviluppo personale: libri, corsi di formazione, video didattici e workshop. Ha iniziato ad acquisire nuove conoscenze e abilità, a scoprire i propri talenti, a condurre una vita più ricca.

E, di conseguenza, ha formato una nuova convinzione: “Io sono capace”, “Sono propositivo”, “Sono intelligente”.

Ricorda! Puoi sempre cambiare le tue impostazioni mentali e scegliere lo scenario migliore della tua vita!

In che modo le nostre abitudini sono collegate alle nostre convinzioni?

Le convinzioni creano la tua realtà, limitandola o espandendola. Influiscono sulle nostre decisioni.

Se siamo convinti che “questo” sia piacevole – lo facciamo. Anche se non vogliamo farlo. Un paradosso?

Ad esempio:

Fumo. Il fumatore crede che gli piaccia fumare. Anche se vorrebbe smettere. Si è convinto di godere del fumo inalato e degli agenti cancerogeni, dimenticando quanto disgustosa fosse la prima sigaretta e quanto fosse cattivo l’odore del fumo di sigaretta.

Inoltre, ci sono convinzioni limitanti sovrapposte: “mi piace fumare”, “non ho carattere”, “fumo da 30 anni, è troppo tardi per smettere”, “se smetto, mi mancherà la sigaretta”, eccetera.

Corsa mattutina. Molte persone sono convinte: “correre al mattino è difficile” e bisogna avere tanta disciplina e forza di volontà. La vedono come un qualcosa di spiacevole – bisogna alzarsi presto + sudore, mancanza di respiro, freddo, stanchezza.

Ma coloro che corrono al mattino hanno pensieri completamente diversi: corsa = allegria, salute, aria fresca, piacevole stanchezza.

E le attività piacevoli non hanno bisogno di forza di volontà! Non ci sono credenze limitanti: “Non ho tempo”, “non riuscirò a farlo per molto tempo”, “non ho più l’età” e così via.

Stereotipi e convinzioni limitanti

Gli stereotipi sociali contribuiscono in modo significativo alla formazione delle nostre impostazioni mentali. Un’informazione che sentiamo continuamente, ma non confermata personalmente, può creare una convinzione abbastanza persistente.

“L’India è sporca, c’è tanta povertà, solo un pazzo andrebbe lì”.

O qualcosa di più sostanziale: l’atteggiamento nei confronti del denaro e della fama.

La maggior parte delle tue convinzioni si è formata durante l’infanzia o sotto la pressione dell’ambiente circostante. Se senti il peso delle convinzioni limitanti legato ai tuoi piedi – affrontale!

Inizia dai problemi finanziari e realizzazione personale.

Convinzioni positive e atteggiamento mentale positivo

Non c’è niente di più entusiasmante di un atteggiamento mentale positivo. I pensieri possono davvero cambiare il mondo!

Raggiungere grandi risultati nello sport, fare carriera, guadagnare bene, costruire relazioni armoniose – tutto questo è possibile quando iniziamo a pensare in modo positivo.

Ogni persona vive nella realtà che crea per sé stessa. Per alcuni, il mondo è ostile mentre per altri è incredibilmente ospitale. Qualcuno vive nel passato e qualcun altro guarda fiducioso nel futuro.

Convinzioni positive diventano un ottimo strumento per trasformare le convinzioni limitanti. Aiutano a non scoraggiarsi, a superare le difficoltà e a percepire il bellissimo ritmo dell’Universo.

La persona che pensa in modo positivo trasmette la fiducia agli altri.

Probabilmente hai visto una persona così: sempre contenta e sembra che non abbia problemi.

Ce li ha, solo che non li considera problemi!

Esempi di convinzioni positive:

“Il mondo è così vario che vale la pena esplorarlo”

“Ogni persona che incontro è unica”

“Tutte le persone del pianeta sono connesse tra loro”

“Il mondo è perfetto! Tutto accade come deve accadere”

“Ci sono così tante persone fantastiche in giro! Cosa posso imparare da loro?”

Questi sono gli esempi di convinzioni positive che aiutano ad aprirsi alle nuove opportunità, a notare quanto è bello il mondo intorno, e non permettono di chiudersi nel guscio. Aiutano a creare relazioni di fiducia con gli altri e a percepire ogni persona come quella che può insegnare qualcosa.

Viaggi, conoscenze e progetti più interessanti iniziano da queste convinzioni.

Un esempio concreto su come funziona tutto questo.

Immagina di pianificare un viaggio. Hai definito il percorso in dettaglio. E poi, all’improvviso il volo è stato cancellato, i biglietti aerei sono stati annullati e tutto il tuo piano è andato in fumo.

Non importa. Ci sono molti altri posti meravigliosi! Cambia il percorso, fai un viaggio spontaneo e incontri molte persone talentuose. A volte vale la pena perdersi! 😉

“Sono degno di ciò che sogno”

“Ho abbastanza forza per realizzare qualsiasi idea”

“Faccio sempre la scelta giusta”

“Posso cambiare in qualsiasi momento”

Tali convinzioni positive creano una relazione armoniosa con se stessi.

Una relazione in cui sei il punto di riferimento principale per te. Quando nulla può provocare in te i sensi di colpa, il desiderio di imitare qualcun altro o suscitare dubbi sul percorso scelto.

Nella vita avviene più o meno così:

Vivi con lo schema: casa → lavoro → casa.

La realtà è ordinaria e stabile. Hai anche un po’ di risparmi e un vecchio sogno: aprire una tua attività.

Parli di quest’idea con gli altri, ma non trovi supporto. Solo frasi sul rischio di fallire, tasse folli e la necessità di un capitale iniziale.

Una persona con convinzioni positive (vedi sopra) non è influenzata dalle convinzioni limitanti di altre persone, decide da sola in quale direzione muoversi.

Idea principale

Le convinzioni positive non sono una forma di autoinganno. È proprio una visione diversa delle cose. Più redditizia e più produttiva.

Sviluppando un atteggiamento mentale positivo, cambierai la tua vita radicalmente!

UNA SOLUZIONE SEMPLICE PER RISOLVERE I TUOI PROBLEMI ECONOMICI >>

Ti sarà d’aiuto! Non appena inizierai ad applicare le conoscenze acquisite, il mondo stesso ti mostrerà in quale direzione andare.

Life coach Svetlana Rechkova


Lo Scenario Migliore

Lo scopo principale di questo training è aiutarti a costruire IL PROGRAMMA PIÙ FRUTTUOSO PER IL PROSSIMO ANNO, tracciare un piano individuale di successo per l’anno nuovo e seguire fermamente questo percorso nei prossimi 12 mesi con l’aiuto delle tecniche PNL e dell’ipnosi ericksoniana

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!

Loading