Se nella tua vita i problemi si ripetono con una certa periodicità significa che sei tu ad attirarli con le tue solite azioni e modi abituali di reagire.

Ogni persona, facendo le scelte, crea le circostanze nella propria vita. Ogni persona con le proprie azioni e i pensieri arriva in quel punto, in cui si trova adesso.

Vorrebbe rompere il circolo vizioso, ma i vecchi modelli di comportamento distruttivi non permettono di farlo.

La propensione ad agire in un certo modo impedisce di raggiungere un altro livello di vita.

Se vuoi migliorare qualitativamente la vita, l’unico modo per farlo è sostituire le tue vecchie abitudini con le nuove.

In questo articolo vedremo come cambiare i modelli di comportamento obsoleti affinché il tuo futuro migliori.

Ecco le 3 componenti chiave che aiuteranno a cambiare i vecchi modelli di comportamento.

1. Fare la scelta migliore

In ogni momento, in ogni situazione, impara a fare la scelta che porterà alla variante migliore dell’evolversi degli eventi.

Saper fare la scelta eccelsa, soprattutto in situazioni importanti, significa essere consapevole.

Immagina la situazione:

hai avuto una brutta conversazione con una persona. Cosa fai?

Puoi scegliere di offenderti oppure mostrare aggressività, attaccandola, rispondendo al suo comportamento inadeguato.

Ma la scelta migliore in questa situazione è

non coinvolgerti. Saper in tempo passare al ruolo dell’osservatore.

Puoi imparare a farlo praticando la meditazione.

Impara a non prendere sul personale tutto ciò che si dice e accade intorno a te, perché la situazione potrebbe non riguardare te personalmente.

Spesso la comprensione della scelta migliore arriva subito dopo.

Ma anche se la consapevolezza viene posticipata, è già un passo avanti, perché comunque riesci a vedere un’altra soluzione, e la prossima volta in una situazione simile saprai rallentare, fermarti e fare una scelta consapevole.

La maggior parte delle persone inconsciamente continua a coinvolgersi nel gioco del “ping-pong energetico”.

Se sei consapevole di reagire automaticamente in una situazione difficile, fai un respiro profondo e domanda te stesso:

La mia reazione sarà la scelta migliore per me in questo momento?

In situazioni dove sei uno dei partecipanti, e non il protagonista, a volte, è sufficiente fermarsi e mettersi in pausa per permettere agli eventi di evolversi spontaneamente.

Così, smetterai di alimentare il potente flusso di pensieri negativi che inizierà ad apparire e crescere velocemente nella tua mente.

Se smetti di alimentare gli eventi con le tue preoccupazioni, essi si evolveranno nei migliori dei modi.

Mettere in pausa e far evolvere la situazione senza la tua partecipazione è anche una dimostrazione di scelta consapevole.

Spesso la cosa migliore che si può fare è mantenere l’equilibrio invece di affondare emotivamente nelle preoccupazioni e nei chiarimenti.

Supponiamo ti trovi di fronte a una scelta: trovare un nuovo posto di lavoro o rimanere in quello attuale.

Non puoi avere le garanzie che la situazione si evolverà esattamente come desideri.

Perciò il tuo compito è quello di mantenere l’equilibrio interiore e non coinvolgerti.

2. Uscire da una realtà della quale non desideri far parte

Se c’è qualcosa che ti dà molto fastidio e ti rendi conto che non ti riguarda personalmente, puoi scegliere di NON far parte di ciò che accade.

Decidi consapevolmente di distanziarti da questo processo. Ad esempio, se le persone vicino a te litigano tra di loro, puoi essere presente, ma autoescluderti.

Gli altri hanno tutto il diritto di continuare i loro giochi di relazioni distruttive, ma questo non ti riguarda personalmente.

Sei solo tu a scegliere, di cosa desideri far parte.

Se vuoi vivere in stato di pace e armonia, ma qualche circostanza o persona ti tira fuori da questo stato, devi escluderti da quell’ambiente, per il tuo bene.

Leggi anche: Cosa fare se il rapporto con i genitori è come un “campo minato” >>

Spesso ci sono situazioni in cui i figli già adulti chiariscono i rapporti, i genitori litigano, i fratelli dividono le proprietà comuni.

Riconosci il loro diritto per questi ruoli. In ogni situazione c’è sempre il “consenso” di ogni partecipante di giocare un determinato ruolo.

Domanda a te stesso:

vuoi recitare lo scenario di qualcuno o sei pronto a fare la tua scelta?

Rifletti, da quali situazioni e circostanze è arrivato il momento di escludersi, perché interiormente non vuoi far parte di esse.

Permettiti di essere al di FUORI di quella realtà della quale ti rifiuti di far parte.

Liberati da traumi e pretese reciproche e salva il meglio del vostro rapporto.

3. Accettare e lasciar andare

Quando i vecchi modelli di comportamento distruttivi ritornano, devi ammettere di giocare un ruolo e lasciali andare.

Passa al ruolo di attore consapevole che gioca una scena, invece di cadere in uno stato depressivo e sinceramente credere in ciò che sta accadendo.

Se hai già sostituito i vecchi modelli di comportamento spinto da diversi traumi e problemi, e dopo all’improvviso ti sorprendi nel ruolo di vittima, devi catturare questo pensiero e ammettere di essere l’attore di una scena.

A quel punto la situazione si trasforma nel “teatro dell’assurdo”.

Il ruolo di vittima. Come uscirne >>

Puoi fingere di essere offeso al fine di educare il figlio, il marito o qualcun altro. Oppure, sgridare in modo aggressivo, perché altrimenti quella persona non capirebbe…

Ma interiormente lo fai col sorriso, perché non provi risentimento, non ti trovi in veste di vittima, perché veramente non provi rabbia.

Semplicemente riconosci di essere un attore in questa situazione.

Gioca il ruolo e lascia che si scarichi la tensione senza scandali e critiche.

Questo aiuta a non prendere le cose troppo sul serio.

Dopo aver consapevolizzato i vecchi modelli di comportamento, scrivi l’algoritmo del tuo nuovo comportamento.

Come scrivere l’algoritmo del nuovo comportamento

Individua i pulsanti rossi

Analizza le tue reazioni, cosa fa “scattare il grilletto”: timbro della voce, intonazione, senso di pressione su di te.

Nota che con la persona estranea la situazione non ingrana molto, invece con una persona cara provoca una resistenza pazzesca.

Fermati al momento giusto

Conoscendo i tuoi trigger sei in grado di catturare il momento cruciale ed evitare lo sviluppo di situazioni indesiderate.

Fermati per 5 secondi. Questo intervallo di tempo è sufficiente per fare una scelta diversa.

Scegli consapevolmente il nuovo comportamento

È importante come reagisci alla situazione, perché

il tuo comportamento o ti riempie di forze o ti fa perdere le forze.

Puoi comportarti come prima, ma deve essere una scelta consapevole.

Ad esempio, puoi offenderti. Ma non perché così impone la tua debole natura, ma perché hai fatto una scelta consapevole: offenderti per “fare lezione” a qualcuno.

Ecco, è qui che appare un elemento di gioco, l’attenzione si sposta. I possibili scenari di questa situazione saranno differenti, dipende da come reagirai.

Eccellente Donna

 

Summary
Modelli di comportamento obsoleti: come cambiarli
Article Name
Modelli di comportamento obsoleti: come cambiarli
Description
Ogni persona, facendo le scelte, crea le circostanze nella propria vita. Ogni persona con le proprie azioni e i pensieri arriva in quel punto, in cui si trova adesso. Se vuoi migliorare qualitativamente la vita, l'unico modo per farlo è sostituire le tue vecchie abitudini con le nuove.
Author
Eccellente Donna
Modelli di comportamento obsoleti: come cambiarli

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!