Da bambini esprimevamo i desideri soffiando le candeline poste sulla torta di compleanno, facendo il conto alla rovescia per l’arrivo dell’anno nuovo o gettando le monete nella fontana per far sì che si realizzassero in fretta. 😉

Alcune persone continuano a farlo anche in età adulta, perché a volte, si vuole così tanto credere nel miracolo…

📌 Ma la verità è che tutto questo è assolutamente inutile: tali desideri non hanno alcun potere.

Come scrive Vadim Zeland nel suo libro del Reality Transurfing:

I desideri si realizzano solo nelle fiabe.

Tuttavia, ci sono strumenti nel Transurfing, con i quali si può ottenere ciò che si desidera.

Hai desideri che non si sono ancora realizzati?

Sai cosa fare con questi desideri?

Se non lo sai, leggi quest’articolo, ti aiuterà a capire in cosa si distingue il desiderio dall’intenzione, e come trasformare tutti i tuoi effimeri sogni in una concreta e ferma “determinazione di avere e di agire”.

DESIDERIO E INTENZIONE NEL TRANSERFING

Nel Transerfing non parliamo mai di desideri.

Cos’è il desiderio di per sé?

È un qualcosa di vago, sfuocato, fantasioso, privo di forza e di energia. Ad esempio, se sei sdraiato sul divano e pigramente dici:

“Vorrei un piatto di fragole. Ma, dove lo prendo, adesso è inverno?”.

Questo è il tuo desiderio: mangiare le fragole.

Invece, se ti alzi dal divano, ti avvicini al computer e ordini una confezione di fragole fresche o frutta esotica dalla Thailandia con consegna a domicilio, questo è già l’intenzione.

📌 Sei determinato: “Beh, non importa che adesso sia inverno! Avrò le fragole”, e agisci, non inventi scuse, affinché ciò sia impossibile.

Il desiderio non ha alcun potere. Non è nemmeno in grado di muovere un dito. Lo fa l’intenzione, cioè la determinazione di agire. Anche la determinazione di avere è un intenzione. Vadim Zeland, 'Reality Transurfing. Capitolo I. Lo spazio delle varianti'

PERCHÉ I DESIDERI NON SI REALIZZANO?

Quando desideri fortemente qualcosa, generi un “potenziale ulteriore” che rompe l’equilibrio a livello energetico.

Quindi, per eliminarlo, le forze di equilibrio universale, ti allontanano dall’oggetto dei tuoi desideri.

Tanto più fortemente desideri una cosa, tanto meno la otterrai.

Vadim Zeland evidenzia 3 forme di desiderio.

📌 La prima forma di desiderio è la più giusta per noi, quando un forte desiderio si trasforma in una ferma determinazione di avere e di agire.

☝ Il desiderio si realizza SOLO quando si trasforma in un’intenzione.
Sarà destinata a realizzarsi solo la prima forma, quando il desiderio si trasforma in pura intenzione, libera da potenziali superflui. Vadim Zeland, 'Reality Transurfing. Fase Capitolo I. Lo spazio delle varianti'

📌 La seconda forma di desiderio è l’attesa estenuante, quando desideri una cosa ma non fai nulla per ottenerla, cioè immagini di goderti le fragole, ma continui a stare sdraiato sul divano.

C’è bisogno di dire che tale desiderio non si realizzerà mai?! In più, sottrae la tua energia.

📌 La terza forma di desiderio è la dipendenza dall’oggetto del desiderio.

Questa forma di desiderio è la più dannosa. Perché aumenta l’importanza, generi un potente potenziale superiore e perdi il libero arbitrio.

PERCHÉ ABBASSARE L’IMPORTANZA, QUALI RISCHI COMPORTA >>

La tua voglia di avere qualcosa inonda tutta la tua coscienza.

Metti in gioco tutto: “Lo avrò a tutti i costi!”, “Se non lo farò, la mia vita perderà senso!”.

In una lotta così disperata, nel migliore dei casi, semplicemente non otterrai nulla, invece nel peggiore dei casi: sprecherai tutta la tua energia e la tua salute. 😞

COME TRASFORMARE DESIDERIO IN INTENZIONE >>

Dunque, i desideri non si realizzano, i sogni non si avverano, si realizza solo la pura intenzione.

Clicca su “Mi piace”, così sapremo cosa scrivere per te la prossima volta!

Se condividi con i tuoi amici, ti ringrazieranno!

Eccellente Donna

 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!