La vita è un’avventura. Piacevole. 😉

zona di comfort 3 tipi

Una parte significativa dei piaceri quotidiani si trova nella zona di comfort GIÀ formata, TROVATA, conosciuta.

In effetti, la zona di comfort = CONOSCERE NOI STESSI e agire in modo da avere nella vita più cose che ci piacciono, ci riempiono, ci caricano di energia, ci danno forza o ci rendono felici.

LA ZONA DI COMFORT È UN BENE. LA ZONA DI COMFORT È NOSTRA AMICA.

Ma, dobbiamo prima costruirla. 😉

Anche se in qualche modo, ce l’abbiamo già tutti, e questo è un BENE!

Non dobbiamo odiarla o cercare difetti.

Dobbiamo essere contenti di avere ciò che abbiamo già nella vita.

ZONA DI COMFORT: POSITIVA, NEGATIVA, NEUTRA

Per questione di comodità, suddivido la zona di comfort in 3 tipologie.

Positiva: un qualcosa che assomiglia alla nostra “giornata ideale”, un qualcosa di NOSTRO, ciò che vorremmo avere sempre nella vita (come lo percepiamo adesso), la realizzazione dei nostri valori (li abbiamo scritti di recente).

Neutra: semplicemente un qualcosa di familiare, conosciuto, qualcosa che ci rende felici e ci porta soddisfazione in questo momento.

Negativa: dipendenza dai social, pigrizia, autodistruzione, tutti i tipi di dipendenze, anche quelle che possono sembrare piacevoli e soddisfacenti, ma che bisogna ridurre ed eliminare, non espandere.

La zona di comfort positiva è sempre il prodotto dell’azione. Il prodotto di una graduale conoscenza di sé, miglioramento della propria vita.

Per amore di noi stessi e per il nostro sviluppo, di tanto in tanto usciamo dalla zona di comfort per ESPANDERLA. Rafforzare, dominare, superare, aggiungere nuovi territori a quelli già conosciuti e abituali.

Per fare queste “uscite” dalla zona di comfort, nella maggior parte dei casi bisogna pianificare e agire.

Persino il riposo è meglio pianificarlo e programmarlo se non è una cosa abituale.

Pianificare e agire è un’abilità che sarebbe meglio potenziare. COME FARE >>

Per conoscerci meglio e trovare nuove cose positive da aggiungere, dobbiamo testare tante cose, affrontarle (e questo non piace alla nostra mente e spesso la spaventa). Setacciare come sabbia alla ricerca dell’oro.

Non tutto ciò che è nuovo ci piacerà.

Qualcosa risuonerà. Quello che la nostra mente riconoscerà come molto prezioso e necessario per lo sviluppo.

A poco a poco faremo di questo nuovo una normalità.

Scopri le cose interessanti che fanno gli altri, pianificale, scrivile, prova a realizzarle e a testarle subito.

Molte cose cominciano a piacere solo dopo averle “assaggiate”.

REGOLA DEL 10/90% PER USCIRE DALLA ZONA COMFORT DOLCEMENTE >>

Ti posso aiutare >>

Life coach Dott.ssa Svetlana Rechkova


Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!

Loading