Quando il desiderio si unisce all'azione parliamo di INTENZIONE.

Desideri, intenzione

Quest'ultima può essere di due tipi: intenzione interna e intenzione esterna.

Che cos'è L'INTENZIONE ESTERNA? È possibile prenderne il controllo?

Il concetto di "INTENZIONE ESTERNA" costituisce la base teorica del Transurfing e strettamente interconnessa con il concetto dello spazio delle varianti.

È proprio grazie a INTENZIONE ESTERNA che si realizza la scelta delle linee della vita e diventa possibile gestire la realtà, determinare scenari e scenografie dei settori desiderati e azionare il mondo circostante.

Non è possibile trasformare una tazza in un bicchiere con uno sforzo di volontà sostenuto DALL'INTENZIONE INTERNA.

Attraverso L'INTENZIONE ESTERNA si può scegliere nei vortici del flusso delle varianti la transizione indotta alle linee della vita desiderate. Dove la tazza sarà sostituita con il bicchiere.

La tazza rimarrà comunque una tazza e il bicchiere sarà sempre un bicchiere. La trasformazione fisica di un oggetto in un altro non avverrà.

Avverrà semplicemente una transizione alle linee della vita in cui con lo stesso scenario nel punto desiderato dello spazio delle varianti al posto della tazza ci sarà un bicchiere.

Dimostrare in pratica le metamorfosi descritte non sarà facile, perché la gente semplicemente non crede nella possibilità di tali trasformazioni.

Eppure, L'INTENZIONE ESTERNA non è fantascienza. Ci abbiamo a che fare ogni giorno, ad esempio, quando si avverano le nostre paure o i presentimenti negativi. Essa è responsabile per la loro realizzazione. 😉

I veri sovrani riuscivano innescare intuitivamente L'INTENZIONE ESTERNA. La loro incrollabile convinzione della propria forza, completamente priva di dubbio, costringeva gli altri ad avere atteggiamento appropriato nei loro confronti.

Come innescare L'INTENZIONE ESTERNA

L'INTENZIONE INTERNA agisce all'interno di un singolo settore dello spazio delle varianti, è facilmente descrivibile e può essere spiegata con i mezzi della scienza moderna.

È comprensibile ed è prontamente sostenuta da persone con una mentalità materialistica.

Con L'INTENZIONE ESTERNA la situazione è inversa e la sua azione è tutt'altro che così ovvia. Essa consiste nell'ottenere impassibilmente ciò che è dovuto.

Le onde di intenzione esterna possono portarci spontaneamente al risultato desiderato. Dobbiamo soltanto affidarci ad esse…Vadim Zeland, autore di Reality Transurfing

Una persona guidata DALL'INTENZIONE ESTERNA si mette tranquillamente nel bel mezzo degli eventi, assolutamente convinta che si troverà SEMPRE una soluzione.

Desiderio, intenzione interna e intenzione esterna. Come innescare L'INTENZIONE ESTERNA

Proprio davanti a tali persone che si aprono in modo insondabile le strade nei flussi di traffico e si liberano i posti ai parcheggi al momento giusto…

Nella maggior parte delle persone, la capacità di innescare L'INTENZIONE ESTERNA è scarsamente sviluppata.

Per cercare di dominare questa forza incontrollabile si usano vari amuleti, pietre magiche e altri attributi presumibilmente in grado di dotare il loro proprietario di caratteristiche soprannaturali, e in particolare, la fortuna.

Qui, ancora una volta, si manifesta il principio del credere. Nessun amuleto in sé è in grado di dare forza a qualcuno, esso acquisisce la forza grazie all'azione di INTENZIONE ESTERNA accompagnata dalla certezza.

In realtà, le proprietà "magiche" può avere anche una penna a sfera sulla tua scrivania, se riuscirai a convincerti che è così…

Lo sapevano molto bene gli antichi maghi.

Però le antiche civiltà, sviluppandosi, generavano fortissimi POTENZIALI SUPERFLUI, che alla fine li distrussero. Insieme alle civiltà, si sono estinte anche le antiche conoscenze.

I tentativi moderni di ripristinare le antiche conoscenze spesso si riducono alle dimostrazioni delle pratiche strane che portano a stimolare L'INTENZIONE INTERNA, e non quella ESTERNA…

Per i pendoli distruttivi, la propagazione dell'intenzione ESTERNA è controproducente, in quanto essa non è in grado di nutrirli energeticamente, a differenza dell'intenzione INTERNA.

Questo spiega una grande diffusione della credenza che il successo si raggiunge solo attraverso il duro lavoro lottando infinitamente con se stessi e con gli altri…

Desiderio, INTENZIONE INTERNA e INTENZIONE ESTERNA

Riassumiamo quanto sopra. Si può cercare di raggiungere l'obiettivo in tre modi: (1) attraverso il desiderio, (2) azionando L'INTENZIONE INTERNA o (3) innescando L'INTENZIONE ESTERNA.

La prima forma di energia mentale - il desiderio, - si focalizza sull'obiettivo stesso.

Pensare e sognare un obiettivo non porta a nulla.

Sono semplicemente le emissioni energetiche nello spazio circostante. 😎

I sognatori non li realizzeranno mai, se non inizieranno ad agire.

L'INTENZIONE INTERNA porterà al raggiungimento dell'obiettivo se applicare colossali sforzi, coinvolgere tante risorse umane e materiali e concentrarsi sul processo di raggiungimento dell'obiettivo.

Invece L'INTENZIONE ESTERNA permette di raggiungere l'obiettivo scegliendo variante desiderata. Qui, tutta l'attenzione si focalizza sulla realizzazione spontanea dell'obiettivo.

Il punto chiave qui è credere fermamente nell'eventualità di tale esito.

L'INTENZIONE INTERNA usa formule come: "Per ottenere qualcosa, agirò in questo o in quell'altro modo".

L'INTENZIONE ESTERNA al contrario: "Le circostanze si svilupperanno in modo tale che otterrò facilmente ciò che voglio".

Nel primo caso, influenziamo attivamente il mondo circostante, nel secondo caso, osserviamo con pazienza ciò che accade.

Il risultato sarà raggiunto in entrambi i casi, ma in modi completamente diversi.

L'INTENZIONE INTERNA propone mezzi diretti per raggiungere l'obiettivo: la competitività, i tentativi di raggiungere tutto con le proprie forze, la "lotta contro i mulini a vento" e così via.

L'INTENZIONE ESTERNA fa sì che l'obiettivo si realizzi da solo. Sotto la sua influenza imperturbabile e impassibile le circostanze si mettono in modo che l'obiettivo diventa realizzabile.

Si può dominare L'INTENZIONE ESTERNA?

Il lavoro con L'INTENZIONE ESTERNA è la pratica di base del Transurfing con la quale si ottiene tutto. L'unico modo per influenzarla è credere profondamente.

Sia fatto secondo la tua fede.

È proprio la certezza che innesca l'azione dell'intenzione ESTERNA (ma anche di quella interna).

Più forte è la certezza, più "obbediente" è L'INTENZIONE ESTERNA.

Idealmente raggiungere il più alto grado di certezza, ossia, consapevolezza.

La consapevolezza è priva di dubbi.

Sappiamo per certo che la notte cambia il giorno e che la pietra gettata cadrà a terra. È una consapevolezza impassibile che non richiede prove.

Per azionare il meccanismo di INTENZIONE ESTERNA bisogna "guarire" dalle convinzioni ed emozioni negative.

"So per certo che aprendo la cassaforte prenderò 10 mila (o 100 mila) euro. E lo farò altrettanto impassibilmente ogni giorno, ogni ora, in qualsiasi momento della giornata. Ne sono certo tanto quanto del fatto che le nuvole fluttuano nel cielo…".

È più o meno così che pensano i miliardari. 😎

Tale mentalità non è facilmente accessibile, e non a tutti.

Il fatto è che la mente resisterà in ogni modo possibile. Il cambiamento richiederà l'aiuto... della stessa INTENZIONE ESTERNA!

Lo si può comprendere con l'aiuto di sogni lucidi.

Tale pratica non è indispensabile, ma, effettivamente, non c'è nient'altro che possa sostituirla.

La differenza tra i sogni e la realtà sta solo nella realizzazione accelerata (quasi istantanea) dell'intenzione.

I transurfer praticanti preferiscono vivere DELL'INTENZIONE ESTERNA. Per imparare a farlo sono molto utili diverse pratiche che aiutano a superare l'inerzia della realtà materiale >>

L'intenzione INTERNA può trasformarsi in intenzione ESTERNA. Questo accade quando il conscio si unisce al subconscio.

Qualcosa di simile vediamo e proviamo quando, dopo centinaia di tentativi di imparare ad andare in bicicletta, improvvisamente continuiamo la corsa per inerzia senza supporto di qualcuno, o quando riusciamo a volare nel sogno solo con l'aiuto del pensiero…

Riassumendo

1. La forza DELL'INTENZIONE ESTERNA è sconsideratamente sottovalutata, ma agisce in modo invisibile e inevitabile, il più delle volte a nostro discapito.

2. Una fetta di pane imburrato cade sempre dal lato del burro perché le peggiori aspettative si realizzano con quasi il 100% di probabilità. La "colpa" è DELL'INTENZIONE INTERNA che fa del tutto per evitare gli eventi indesiderati.

3. L'INTENZIONE ESTERNA è difficilmente controllabile, ma vale la pena provare a farlo.

In tali momenti, l'anima entra in sintonia con la mente, e ALL'INTENZIONE ESTERNA non rimane altro che materializzare il rispettivo settore dello spazio delle varianti.

4. L'INTENZIONE INTERNA costringe a nascondersi dagli eventi negativi, percepiti come tali sia dall'anima che dalla mente. L'INTENZIONE ESTERNA invece, segue semplicemente il flusso delle varianti, realizzando quei settori in cui si raggiunge accordo tra l'anima e la mente.

5. Per L'INTENZIONE ESTERNA non ha alcuna importanza quali settori realizzare: positivi o negativi. Raggiungere accordo tra l'anima e la mente nella valutazione degli eventi positivi è molto più difficile, in quanto richiede chiarezza nella comprensione delle aspirazioni profonde.

6. La pratica primaria per imparare a innescare L'INTENZIONE ESTERNA si riduce a (1) liberare i pensieri da qualsiasi negatività e (2) rinunciare a manifestare pubblicamente il proprio malcontento.

L'accettazione delle aspettative positive sia con la mente che con il cuore porterà alla loro realizzazione.

Eccellente Donna


Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!

Loading