Circa 80% delle persone soffrono del mal di schiena. Alcune volte il dolore compare dopo un duro lavoro: fare il giardinaggio o sollevare carichi pesanti. A volte basta semplicemente piegarsi per raccogliere una matita, e il mal di schiena subito si fa sentire.

Ecco 11 consigli per sbarazzarsi del mal di schiena:

  1. Continuare a praticare l’attività fisica.
  2. Mantenere la postura corretta.
  3. Fare una visita specialistica.
  4. Non rimanere a lungo a letto.
  5. Rafforzare il corsetto muscolare.
  6. Migliorare la flessibilità.
  7. Limitare utilizzo del corsetto.
  8. Dormire correttamente.
  9. Smettere di fumare.
  10. Curarsi con la psicoterapia.
  11. Utilizzare le tecniche di rilassamento.

Continuare a praticare l’attività fisica

L’esercizio fisico è la migliore medicina per il mal di schiena. Una semplice camminata può essere molto utile. Importante evitare le attività faticose, come il lavoro in giardino, ed i movimenti che hanno provocato il dolore.

Mantenere la postura corretta

La maggior parte delle persone hanno una cattiva postura durante la giornata. Questo aggiunge uno sforzo eccessivo sulla schiena. Si può diminuire la pressione sulla colonna vertebrale del 50% semplicemente appoggiandosi diversamente sul lavandino, mentre si lavavano i denti. Se rispettare le curve fisiologiche del corpo, la pressione sulle radici dei nervi scomparirà e mal di schiena diminuirà.

Fare una visita specialistica

Per gestire il mal di schiena cronico è necessario sviluppare il piano di allenamento personalizzato. Non esiste la bacchetta magica che fa scomparire il mal di schiena. Alcuni persone devono rafforzare la struttura muscolare del corpo, allungare i muscoli e migliorare la flessibilità articolare in generale. Trovate un bravo fisioterapista o un chiropratico specializzato nel mal di schiena che vi aiuterà a preparare un programma degli esercizi apposta per voi.

Non rimanere a lungo a letto

Gli studi dimostrano che le persone con il mal di schiena non grave che rimangono sdraiati a letto sentono il dolore più a lungo e hanno più difficoltà ad affrontare le attività quotidiane rispetto a quelli che rimangono attive.

Quindi, non rimanere a letto più di tre giorni e iniziate a muovervi il prima possibile.

Rafforzare il corsetto muscolare

La maggior parte delle persone con il mal di schiena ha bisogno di rafforzare la parete addominale.

Se i muscoli addominali sono deboli, anche la parte lombare è molto debole. Rafforzare i muscoli addominali significativamente riduce il carico sulla parte bassa della schiena.

Migliorare la flessibilità

I muscoli duri e contratti possono causare il mal di schiena. Agendo sulla flessibilità garantiamo la distribuzione del carico su tutto il corpo. Uno dei grandi esercizi per questo è sedersi sulla sedia ed estendere una gamba in avanti, tenendola appoggiata sul tallone. Flettere il busto in avanti ed allungare i muscoli posteriori della coscia, tenere la schiena dritta.

Limitare utilizzo del corsetto

Sembra interessante l’opportunità di sostenere i muscoli della schiena con un corsetto, ma attenzione: il corsetto va usato con cautela. I corsetti sono utili per le attività faticose, quando bisogno sollevare dei carichi pesanti. Il tempo ottimale da usarlo è 15 minuti. Se indossare un corsetto per tutto il giorno, i muscoli che devono garantire la stabilità del tronco diventano sempre più deboli e smettono di sostenere la colonna vertebrale.

Dormire correttamente

La qualità del sonno è molto importante, ma non meno importante è la posizione in cui si dorme. Dormire in una brutta posizione o su un materasso non ortopedico può portare al mal di schiena.

Ecco alcuni suggerimenti:

  • Se si dorme sulla schiena, bisogna mettere un cuscino sotto le ginocchia.
  • Se si dorme su un fianco è necessario porre un cuscino tra le ginocchia per far sì che la colonna vertebrale sia tenuta in posizione neutra.
  • Dormire a pancia in giù porta ad una curvatura innaturale del collo e della testa, che portano a sforzi eccessivi sulla schiena.

Smettere di fumare

Il fumo danneggia non solo i polmoni, ma influenza negativamente anche la colonna vertebrale.

La nicotina ristringe i piccoli vasi sanguigni, il che riduce il flusso sanguigno verso i tessuti. Smettere di fumare può alleviare i dolori alla schiena.

Curarsi con la psicoterapia

Il mal di schiena è spesso associato allo stress, la depressione e l’ansia. Il nostro stato emotivo determina la percezione del dolore. Psicoterapia può essere una parte molto utile di riabilitazione.

Utilizzare le tecniche di rilassamento

Le tecniche di rilassamento come la meditazione, la respirazione profonda, tai chi, yoga e gli altri possono fare miracoli.

Con il rilassamento profondo si riduce la percezione del dolore.

In ogni caso, se il dolore alla schiena persiste più di una settimana, rivolgiti ad un medico o ad un chiropratico.

VIDEO-ALLENAMENTO POSTURALE PER IL TRATTO DORSALE.

BASTONE CONTRO IL MAL DI SCHIENA: VIDEO ALLENAMENTO PER IL TRATTO DARSALE.