Ognuno di noi, senza alcun dubbio, vuole essere felice. Alcune persone sanno godere anche delle piccole cose, invece le altre trovano con difficoltà un motivo per la gioia. E, non è nemmeno questione della loro “attuale situazione”.

Perché osservando la gente, si può notare un particolare molto interessante: le persone reagiscono alla stessa situazione in modo diverso.

Qualcuno, inaspettatamente per la maggior parte di noi, sorriderebbe sinceramente se, all’improvviso, ritrovasse i vestiti bagnati dagli schizzi d’acqua sollevata dalle ruote di una macchina. E, qualcun altro, nella stessa identica situazione si offenderebbe su tutto il mondo. Perché reagiamo in modo diverso?

In realtà, sulle emozioni positive influiscono molto alcuni ormoni prodotti dal nostro organismo, conosciuti come “ormoni della felicità”.

Dunque, gli ormoni della felicità:

– endorfina

– dopamina

– ossitocina

– serotonina

Se uno di questi ormoni presente nell’organismo in quantità insufficiente, possono manifestarsi dei rapidi cambiamenti d’umore, le preoccupazioni, la depressione, l’apatia, un calo di autostima. Inoltre, la mancanza totale di questi ormoni può provocare dei disturbi mentali.

Il cervello non produce le sostanze neurochimiche sopraelencate finché non è nello stato di “sopravvivenza”. Le condizioni di sopravvivenza possono essere la mancanza del cibo, della sicurezza, del supporto nella società, eccetera. E solo con la soddisfazione di queste esigenze riusciamo a sentire un impeto di gioia momentaneo.

Gli ormoni della felicità

Dopo la riduzione dei livelli degli “ormoni della felicità”, l’organismo si prepara a ricevere una nuova dose di soddisfazione per l’ennesima “vittoria nella lotta per la sopravvivenza”. A causa di tale “meccanismo”, abbiamo alti e bassi d’umore, di forza e d’energia. È nella nostra natura.

Quindi, non ha senso di incolpare tutti e tutto di malumore e di mancanza delle forze per godersi la vita. Bisogna, invece, cercare di abituare l’organismo a produrre gli “ormoni della felicità”. Non è una magia, è una semplice capacità fisiologica del nostro organismo.

Sì, bisogna fare certi sforzi, cambiare le abitudini, ma, in fine, ne vale la pena.

Il nostro cervello ha delle risorse che aiutano a costruire nuove (positive) reti neurali. Diamo un’occhiata a ciascuno degli ormoni della felicità in modo più dettagliato, e impariamo come aumentare naturalmente i livelli di produzione di questi ormoni.

Endorfina: l’ormone della felicità

Endorfina induce una momentanea sensazione di gioia e di euforia; provoca oblio e riduce sensazione di dolore, che è molto utile in caso di gravi ferite o traumi.

Dove si produce?

Endorfina si produce nei neuroni cerebrali.

Carenza di endorfine può causare:

Sbalzi d’umore, noia, apatia, depressione, pessimismo, bulimia, instabilità emotiva.

Che cosa può aumentare i livelli di endorfina?

Attività fisica intensa, forti emozioni, sesso, dolci, raggi ultravioletti.

Dopamina: l’ormone della felicità

La dopamina crea gioia, quando una persona riesce a trovare, scoprire o raggiungere ciò che cercava. L’ormone aumenta la motivazione e fiducia in se stessi.

Dove si produce?

La dopamina viene rilasciata dalle ghiandole surrenali e dai reni.

Carenza di dopamina può causare:

Mancanza di motivazione, ottusità affettiva, fissazioni, distacchi emotivi, pensieri inconsistenti, difficoltà di immaginazione.

Che cosa può aumentare i livelli di dopamina?

La produzione di ormone aumenta dopo il raggiungimento di un obiettivo. Bisogna porsi degli obiettivi nella vita! Non devono necessariamente essere globali. L’importante fare qualcosa ogni giorno per il raggiungimento dell’obiettivo. Puoi fare dei piccoli passi: dedica solo 15 minuti al giorno, ma agisci! Le tue azioni creeranno il senso di soddisfazione, e quindi la produzione di “ormone della felicità”. Prima di andare a dormire loda te stesso/a per ciò che hai fatto durante il giorno.

Ossitocina: l’ormone della felicità

L’ossitocina riduce l’agitazione e lo stress, aiuta sentirsi al sicuro tra la gente. In altre parole, questa sostanza favorisce a “costruire” i legami sociali.

Dove si produce?

L’ossitocina si produce nell’ipotalamo.

Carenza di ossitocina può causare:

Aggressività, irritabilità, depressione, riduzione del senso di affetto e di pace.

Che cosa può aumentare i livelli di ossitocina?

La produzione dell’ormone aumentano abbracci, massaggi, eccitazione sessuale.

Serotonina: l’ormone della felicità

La serotonina è responsabile per lo stato emotivo generale e il buon umore.

Dove si produce?

La serotonina viene rilasciata dalla ghiandola pineale.

Carenza di serotonina può causare:

Cali d’umore, ansia, attacchi di panico, fobie, ossessioni e pulsioni, voglie alimentari, bulimia, riduzione della soglia del dolore, fibromialgia.

Che cosa può aumentare i livelli di serotonina?

Aromaterapia, bagni di sole, alimenti con un alto contenuto di triptofano (vedi di seguito).

Cibi della felicità

Vorrei elencare alcuni alimenti che stimolano la produzione degli ormoni della felicità: ananas, arance, banane, fragole, pomodori, prugne, ribes nero, nero, cioccolato, datteri.

Come diventare felice

Come diventare felice?

Dunque, cosa fare per costruire nuove (positive) reti neurali:

  • esercizio fisico (corsa, passeggiate, yoga, nuoto, eccetera). Fare esercizi fisici ALMENO 3 volte a settimana, ma, meglio ogni giorno per 15-30 minuti;
  • camminare all’aria aperta, preferibilmente in un parco o in campagna;
  • prendere il sole;
  • dedicare almeno 15 minuti al giorno ai propri obiettivi;
  • fare qualcosa di piacevole (hobby, cura personale, relazionarsi con la gente, eccetera) almeno 30 minuti al giorno;
  • abbracciarsi ?;
  • fare un massaggio (da soli o chiedere a qualcuno)?;
  • fare aromaterapie (con oli essenziali di bergamotto, lavanda, rosa, agrumi) per sollevare l’umore e rilassarsi;
  • mangiare i cibi della “felicità” (vedi sopra).

Cosa sopprime la produzione degli “ormoni della felicità”?

Alcool,

antidepressivi,

nicotina,

stress,

bassa autostima,

scarsa alimentazione,

raffreddore,

influenza,

mancata attività fisica.

Bisogna sviluppare sane abitudini, grazie a quali iniziano a crearsi nuove (positive) reti neurali, che aiuteranno a migliorare la qualità della vita!

Vuoi diventare felice? Cambia le tue cattive abitudini e la tua vita cambierà in meglio! ?

Sii felice!

Tatiana Rozhko

La frase motivante da ripetere ogni giorno

Il mio Mantra del Mattino

Rimettersi in forma in poco tempo. 2 allenamenti da fare a casa

Summary
Gli ormoni della felicità: come diventare felice?
Article Name
Gli ormoni della felicità: come diventare felice?
Description
Ognuno di noi, senza alcun dubbio, vuole essere felice. Alcune persone sanno godere anche delle piccole cose, invece le altre trovano con difficoltà un motivo per la gioia. E, non è nemmeno questione della loro "attuale situazione". Come diventare felice?
Author
Eccellente Donna
Gli ormoni della felicità: come diventare felice?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!