Da quando hai iniziato la dieta ti senti triste? E poi è arrivata anche l'insonnia? E così, ti sfoghi sui dolci e ti addormenti profondamente, maledicendo la dieta?

DIETA E DEPRESSIONE. CIBI DEL BUONUMORE

E poi, di nuovo pensi a come dimagrire e, dopo aver letto di alimentazione a basso contenuto di carboidrati, ti rimetti a dieta e tutto ricomincia daccapo? 😉

Non farlo! Altrimenti, non sarai mai felice e non riuscirai a metterti in forma.

Io uso i programmi di alimentazione con un rapporto di carboidrati, proteine e grassi bilanciato. Perché? Semplicemente, perché bisogna aiutare i processi chimici nell'organismo.

Così, ho il buon umore, il sonno profondo, la carica di energie, la forza di allenarmi e il desiderio di volare.

Non uno stato distruttivo con depressione o stanchezza cronica.

Cercherò di spiegare brevemente cosa significa questo a livello ormonale.

☝☝ ☝Per dormire bene e recuperare le energie, e dopo avere forza e voglia di allenarci, abbiamo bisogno di MELATONINA! Giusto?

Non quella dalla farmacia! Ma, quella che viene sintetizzata dalla serotonina!

LA SEROTONINA è un "ormone della felicità", o meglio è un neurotrasmettitore grazie al quale ci sentiamo felici e abbiamo un atteggiamento ZEN.

Questo ormone deve esserci nel nostro organismo tanto quanto serve, né più né meno. E qui c'entra la nostra alimentazione e le ore di sonno (ecco perché è importante seguire il regime alimentare e i ritmi di sonno veglia).

☝ Per la sintesi della serotonina serve un aminoacido ESSENZIALE chiamato TRIPTOFANO.

Ma, ottenere il triptofano nelle cellule cerebrali si può solo avendo abbastanza INSULINA nel sangue!

IL TRIPTOFANO non si produce nel nostro organismo, lo riceviamo con il cibo. Si trova, ad esempio, nel cioccolato, alimento così apprezzato per migliorare l'umore. Ma non solo.

Si trova in grandi quantità anche negli alimenti proteici, nel pesce grasso, nelle noci…

GLI "AIUTANTI" DEL TRIPTOFANO sono carboidrati, vitamine del gruppo B, magnesio e zinco.

DIETA E DEPRESSIONE. Cibi di buon umore

Se queste sostanze mancano nell'organismo, allora, il triptofano ha difficoltà a raggiungere il cervello per iniziare la sintesi della serotonina.

Ecco perché bisogna mangiare i prodotti a base di cereali, è altamente raccomandata la farina d'avena.

Anche frutta e verdure sono importanti nella DIETA DEL BUONUMORE.

Meglio quelle di colori vivaci (melanzane, zucchine, peperoni, barbabietole, carote). Portano allegria e contengono molte vitamine.

Presta molta attenzione alle vitamine del gruppo B: la vitamina B1 si trova nel riso integrale, nei germogli di grano e nella soia; la vitamina B3 c'è nel pesce, nelle uova, nel lievito di birra, nei cereali e nella carne di pollame; la vitamina B6 è contenuta nel miglio, nel grano saraceno, nell'avena, nei granchi, nei gamberi e nelle cozze. Infine, la vitamina B12 c'è nel pesce e nei latticini.

Una quantità sufficiente di TRIPTOFANO nell'organismo non ti farà soffrire di insonnia, aiuterà a sbarazzarsi della tensione nervosa, a ridurre l'irritabilità e l'aggressività, a evitare la depressione, a migliorare la produttività, a sconfiggere l'emicrania.

Il triptofano aiuta a superare gli effetti dell'intossicazione da alcol e nicotina. Questo amminoacido è molto importante per le persone in sovrappeso perché normalizza l'appetito e riduce la fame.

Fitness online con trainer

Scrivi nei commenti la tua esperienza con delle diete a basso contenuto di carboidrati:

●    Hai riscontrato un calo dell'umore?

●    Hai avuto insonnia?

●    Voglie di mangiare di notte e poi dormire?

●    Perdita di forza durante l'allenamento?

●    Un recupero difficile?

●    Sonno superficiale e ansioso?

Condividi la tua esperienza, potrebbe aiutare gli altri ad evitare gli errori nell'alimentazione!

Personal trainer Dott.ssa Svetlana Rechkova

75 IDEE PER ACCRESCERE L’ENERGIA FEMMINILE


Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere notizie da Eccellente Donna!

Loading